/ Attualità

Attualità | 26 febbraio 2021, 17:57

I magistrati di AreaDG: a Torino troppi arresti di persone non pericolose

Dal 2016 al 2020 sono quadruplicati gli arresti per maltrattamenti e stalking. In aumento anche quelli per resistenza e lesioni, mentre diminuiscono per furti e rapine

aula tribunale - foto di repertorio

I magistrati di AreaDG: a Torino troppi arresti di persone non pericolose

Dal 2014 al 2020 gli arresti registrati nel circondario giudiziario di Torino sono passati da 2.466 a 3.285, ma in molti casi - come spiegano i magistrati della sezione piemontese di Area democratica per la giustizia - si tratta di reati minori "goffe resistenze a pubblico ufficiale da parte di senzatetto o ubriachi, cessioni di modesti quantitativi di marijuana o hashish, furti in supermercato e altri reati commessi da incensurati o da giovani che poi risultano essere minorenni".

Dai dati estrapolati dall'associazione "le insicurezze sociali, reali o percepite, non vanno sottovalutate e la credibilità della giurisdizione passa anche attraverso la capacità di fornire risposte serie e tempestive a reati che quotidianamente quelle insicurezze alimentano. Le risorse, però, non sono infinite e concentrarle, anche in termini di forze di polizia, sugli arresti in flagranza per fatti minimi, innanzi tutto, implica, inevitabilmente, distogliere le indagini da fenomeni criminali più complessi".

Piú nel dettaglio, dal 2016 al 2020 si sono quadruplicati gli arresti per maltrattamenti e stalking (passati da 82 a 308), aumentano anche quelli per detenzione di stupefacenti (da 977 a 1.415) e per resistenza a pubblico ufficiale e lesioni (da 370 a 540), mentre diminuiscono gli arresti per furto e rapina, che nel 2014 erano 1.032 e nel 2020 si fermano a 825, soltanto 74 in meno rispetto al 2019 nonostante la pandemia, i lockdown e le restrizioni imposti dal Governo per limitare i contagi.

Marco Panzarella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium