/ Sanità

Sanità | 16 aprile 2021, 19:13

Regina Margherita, inaugurati i nuovi ambulatori di oncoematologia pediatrica: "Simbolo di eccellenza" (FOTO e VIDEO)

Diretti dalla professoressa Franca Fagioli, i nuovi spazi sono costati 1 milione mezzo di euro. Cirio: "Un'opera che cresce e si consolida"

nuovo reparto oncologia regina margherita

Regina Margherita, inaugurati i nuovi ambulatori di oncoematologia pediatrica

Un nuovo spazio per i bimbi del Regina Margherita. Sono stati inaugurati oggi con un taglio del nastro i nuovi ambulatori di Oncoematologia pediatrica dell'ospedale Infantile della Città della Salute di Torino.

12 ambulatori, due studi medici e tre camere di degenza

Diretti dalla professoressa Franca Fagioli, gli ambulatori sono costati 1,5 milioni di euro e sono stati realizzati in sei mesi di lavoro. Ubicati al primo piano dell'ospedale, in due maniche ortogonali, gli spazi confortevoli e moderni si estendono su una superficie di circa 1120mq, nei quali si articolano dodici ambulatori, due studi medici, tre uffici, tre camere di degenza ed un’area dedicata al personale ospedaliero.

Cirio: "Finalmente una bella giornata"

"Questa è una bella giornata e bisogna segnarsela perché, da oltre un anno, abbiamo avuto tante giornate di segno diverso. E' un momento importante, abbiamo quest'opera che cresce e si consolida" ha affermato il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio. "Qui ci si accorge dell'eccellenza del nostro sistema sanitario, che nella sanità investiamo e dobbiamo continuare a investire. Mantenere l'identità del Regina Margherita è stata una scelta giusta, che difenderemo e continueremo a sostenere per onorare gli investimenti già fatti" ha concluso il Governatore.

Il progetto è stato realizzato anche con il sostegno di 600mila euro della Fondazione Compagnia di San Paolo e 300mila euro di Fondazione La Stampa – Specchio dei tempi e costituisce il quinto importante traguardo per la sezione Piemonte dell’Associazione ADISCO, presieduta da Francesca Lavazza, succeduta da pochi mesi alla madre Maria Teresa.
 

Umanizzazione degli spazi

L'intervento di manutenzione straordinaria ha permesso il rinnovamento e l’umanizzazione degli spazi, al fine di creare condizioni di benessere sia per i pazienti che per il personale e di rispettare le più recenti norme in materia di prevenzione della diffusione del Covid-19. Questo progetto prosegue l’opera di riqualificazione degli ambienti sanitari, iniziato con il Day Hospital e continuato poi con l’Isola di Margherita, il Pronto Soccorso ed il Reparto di Oncoematologia Pediatrica, con l’obiettivo di creare un percorso diagnostico - terapeutico sinergico per il paziente, grazie alla riproposizione in tutti gli ambienti di grafiche e pareti curve ispirate alla varietà ed alla fluidità della natura.
 
Il tema del rinnovamento degli ambulatori è quello della natura. Grafiche, pareti curve, colori e giochi di pavimentazione permettono di far sentire i piccoli pazienti a proprio agio, cercando di alleviare anche dal punto di vista psicologico le difficoltà del percorso terapeutico. Per l’elaborazione del progetto sono stati fondamentali l’apporto e la consulenza del personale medico - infermieristico, che in diversi incontri ha permesso di definire con efficacia le tipologie degli spazi e il corretto rapporto tra di essi.

Sono stati inseriti accessi differenziati per i diversi usi e tre nuove sale di attesa differenziate per accogliere i pazienti destinati alle diverse terapie, in modo tale da evitare il rischio di complicanze infettive e di contagio tra un paziente e l’altro.

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium