/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 25 maggio 2021, 19:55

Torino punta sul green per il car sharing, a breve il bando: mezzi elettrici, gpl o benzina Euro 6

Ogni gestore dovrà prevedere una flotta di minimo 200 mezzi. Verranno creati punti di sosta riservati ai mezzi in condivisione

car sharing - foto di repertorio

Torino punta sul green per il car sharing, a breve il bando: mezzi elettrici, gpl o benzina Euro 6

Torino punta sul green per i mezzi in condivisione. Questa mattina la giunta Appendino ha approvato le linee guida per la gestione del car sharing, in previsione del bando che verrà pubblicato le prossime settimane.

Gli operatori interessati a garantire il servizio, che durerà dal 1 settembre 2021 al 31 agosto 2024, dovranno fornire assistenza h24 per sette giorni su sette. 

Le flotte dovranno essere composte da un minimo di 200 veicoli, che non potranno essere alimentati a diesel. Via libera all'elettrico, all'ibrido, al gpl, al metano e benzina Euro 6. A queste caratteristiche dovranno rispondere anche gli eventuali mezzi per il trasporto delle merci in sharing.

Tutte le auto dovranno avere copertura assicurativa, non potranno avere più di quattro anni e/o più di 100mila chilometri di percorrenza.
Oltre ad essere integrate con le piattaforma per la mobilità, i gestori dovranno anche fornire i dati statistici alla Città sull'utilizzo del car sharing. 
Al servizio free floating si aggiungerà la possibilità di utilizzo di alcuni punti di sosta riservati, individuati da Palazzo Civico, da utilizzare in condivisione tra tutti gli utenti dei vari operatori che aderiranno al bando, compreso l’attuale gestore del car sharing elettrico Leasys Rent. Previsto nuovamente la sosta gratuita sulle strisce blu, così come l'accesso gratis nella Ztl.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium