Elezioni comune di Torino

 / Attualità

Attualità | 21 giugno 2021, 10:40

Aperte le adesioni al Protocollo A.P.E. per le amministrazioni della Città metropolitana

Per l’attuazione degli acquisti pubblici ecologici

Aperte le adesioni al Protocollo A.P.E. per le amministrazioni della Città metropolitana

Si sono aperte in questi giorni le adesioni al nuovo Protocollo A.P.E. per l’attuazione degli acquisti pubblici ecologici. Nuove adesioni dunque per contribuire ad aumentare la capacità dei sottoscrittori di implementare in modo efficace gli Acquisti Verdi noti anche come GPP (Green Public Procurement), in considerazione delle novità normative introdotte dal 2016.

Sono invitate ad aderire al nuovo Protocollo d’intesa per l’attuazione degli acquisti pubblici ecologici sul territorio della Città metropolitana di Torino le Pubbliche amministrazioni e più in generale le organizzazioni che costituiscono “il lato della domanda” chiamate ad applicare i CAM, i Criteri Ambientali Minimi. Ma l’invito riguarda anche le Associazioni di categoria, gli ordini professionali e i soggetti che rappresentano il “lato dell’offerta” chiamato a produrre e a offrire beni e servizi più performanti sul piano dell’impatto ambientale. Entrando a far parte della Rete A.P.E si beneficerà, come in passato, di alcuni supporti tecnici eoccorre inoltre ricordare che l’applicazione dei CAM è obbligatoria.
Per entrare nei dettagli e per condividere i nuovi obiettivi del Protocollo e rispondere ad eventuali quesiti s
ono state programmate due riunioni on line nei giorni 22 e 23 giugno 2021. In particolare martedi 22 giugno, dalle 10 alle ore 11.30, per le PA del territorio e per le organizzazioni che costituiscono “il lato della domanda”; mercoledi 23 giugno, dalle 10 alle 11.30, per le associazioni di categoria, gli ordini professionali e gli altri soggetti del territorio.
La Commissione europea, ricordiamo, ha definito gli Acquisti Verdi o GPP (Green Public Procurement) come “l’approccio in base al quale le Amministrazioni Pubbliche integrano i criteri ambientali in tutte le fasi del processo di acquisto, incoraggiando la diffusione di tecnologie ambientali e lo sviluppo di prodotti validi sotto il profilo ambientale, attraverso la ricerca e la scelta dei risultati e delle soluzioni che hanno il minore impatto possibile sull’ambiente lungo l’intero ciclo di vita”.
I Criteri Ambientali Minimi sono lo strumento chiave per l’applicazione del GPP, il Green Public Procurement e in Italia sono definiti nell’ambito di quanto stabilito dal Piano per la sostenibilità ambientale dei consumi del settore della pubblica amministrazione. Sono adottati con Decreto del Ministro dell’Ambiente della Tutela del Territorio e del Mare (ora Ministro per la Transizione Ecologica).
La strategia della Città metropolitana di Torino in questo ambito si è focalizzata sul coordinamento e animazione della 
Rete A.P.E., la Rete provinciale degli Acquisti Pubblici Ecologici. Un numero di attori in costante aumento ha lavorato in rete, nell’ambito del progetto, grazie a successive sottoscrizioni di uno specifico protocollo d’intesa, appunto il Protocollo A.P.E.. Decine di attività informative e formative, supporti tecnici mirati, partecipazioni a progetti europei, confronti nei tavoli nazionali, strumenti di diversa natura (calcolatori, check list, audit, ecc.) sono stati resi disponibili, gratuitamente, per gli aderenti.
I Soggetti interessati a partecipare alle riunioni e/o all’adesione al nuovo Protocollo devonocontattare il nostro Ente al seguente indirizzo: gpp@cittametropolitana.torino.it
Le info sull’APE sono alla pagina
http://www.cittametropolitana.torino.it/cms/ambiente/agenda21/ape/ape

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium