/ Cronaca

Cronaca | 25 giugno 2021, 10:45

Ladri di biciclette a Torino: arrestato un 50enne a Porta Nuova e un 39enne in corso Raffaello

Erano due "esperti" del mestiere, ma non sono sfuggiti agli agenti di polizia dopo le segnalazioni di alcuni militari e di altri residenti

biciclette legate a un cancello

Due ladri di biciclette sono stati arrestati a Torino nelle ultime ore

Ladri di biciclette, a Torino. Non sono canzonette e nemmeno un film di Vittorio De Sica: piuttosto, gli ultimi interpreti di una "disciplina" che sotto la Mole, soprattutto d'estate, conosce sempre i suoi picchi stagionali. Ma con due interventi della Polizia i pedali si sono trasformati in manette per un 50enne e un 39enne colti sul fatto.


Nel primo caso, il furto è avvenuto a Porta Nuova: a dare l'allarme erano stati alcuni militari in servizio che avevano visto un uomo rubare una due ruote tagliando una tenaglia il cavetto d’acciaio con cui il mezzo era assicurato alla rastrelliera. Accompagnato negli Uffici della Polfer per ulteriori accertamenti, il ladro è risultato avere a carico precedenti di polizia per reati specifici, tra cui il furto di numerose bici. Arrestato, è stato portato in carcere.

Ma una certa esperienza l'aveva anche l'uomo che alcuni residenti hanno segnalato al 112 dopo averlo visto all'opera in corso Raffaello. Due, in questo caso, le biciclette rubate, entrambe ancorate alla rastrelliera del palazzo tramite delle catene. Una è stata asportata completamente; dell’altra, per qualche difficoltà nel "prelievo", è rimasta ancorata alla rastrelliera solo la ruota.
Per "pareggiare" il conto, il ladro ha rubato una ruota a una bicicletta legata a un palo in via Pietro Giuria.
Inutile il tentativo di nascondersi dentro un garage di via Donizetti: il sospettato viene trovato in possesso di una tenaglia in acciaio e di una chiave inglese che serve a smontare le ruote delle biciclette. Una delle bici rubate in corso Raffaello verrà ritrovata poco distante, nella disponibilità di uno spacciatore di nazionalità senegalese, cui era stata venduta in cambio di stupefacente. L’altra bicicletta, del valore commerciale di duemila euro, e che il ladro stava cercando di ricomporre con un’altra ruota rubata al fine di rivenderla sul mercato “nero”, è stata anch’essa recuperata e riconsegnata al legittimo proprietario. Il ladro, italiano di 39 anni, conta dieci precedenti specifici solo nell’ultimo anno ed è stato arrestato per furto aggravato continuato. Il pusher senegalese è stato indagato per ricettazione.

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium