Elezioni comune di Torino

 / Attualità

Attualità | 29 luglio 2021, 16:08

Danza e musica in un set alle OGR: così il cinema 3D incontra le arti performative (FOTO)

Visita a una delle location del progetto "Ciak! Piemonte che Spettacolo", promosso da Fondazione CRT, Piemonte dal Vivo e Film Commission Torino Piemonte

set cinematografico alle ogr

Una performance di ambientazione post industriale, dove le linee sinuose di ballerini incontrano le tecnologie avanzate, il tutto orchestrato da una troupe cinematografica e software di ultima generazione. E' questo lo scenario che negli ultimi giorni anima le OGR di Torino, una delle location selezionate dal bando Ciak! Piemonte che Spettacolo, progetto di Piemonte dal Vivo e Film Commission Torino Piemonte, con il contributo di Fondazione CRT. Un'iniziativa che vuole promuovere le bellezze storico-architettoniche della regione sostenendo il lavoro delle maestranze locali, attraverso la realizzazione di dieci clip e cortometraggi d'autore. 

Compagnia EgriBiancoDanza e Accademia Perosi diretti da Robin Studio

Protagonisti del set allestito nel Duomo delle OGR sono la Compagnia EgriBiancoDanza e l'Accademia Perosi di Biella. Il lavoro prevede l'utilizzo di sofisticati sistemi di elaborazione dati, motion capture e modellazione 3D, per dare vita a un'opera audiovisiva che si interroghi sul valore delle tecnologie moderne e il valore apportato al settore cultura. Obiettivo finale? Far danzare il performer su una sequenza di passi elaborata da un algoritmo. 

La produzione è a cura di Robin Studio, con il regista Francesco Lorusso e il produttore esecutivo Riccardo Antonino. Il corto finale sarà presentato in prima assoluta durante il Torino Film Festival. 

Un sostegno alle performing arts e al turismo

"Si tratta del primo progetto transdisciplinare fra noi tre soggetti - spiega Matteo Negrin, direttore di  Piemonte dal Vivo -, del tutto innovativo proprio in virtù di questa compartecipazione. Volevamo produrre contenuti che potessero soddisfare il profilo artistico dell'audiovisivo, incentivassero il coinvolgimento delle compagnie professionali, in piena ripartenza post pandemia, e promuovessero le eccellenze regionali. Siamo certi che questo progetto sarà uno strumento straordinario per guardare a un futuro prossimo di valore e condivisione". 

"Saranno le immagini sullo schermo - aggiunge il direttore di FCTP Paolo Manera - a valorizzare i luoghi e le architetture che ci ospitano. Ancora una volta, la settima arte saprà spingere il rilancio del turismo in tutto il Piemonte, in questa fase delicata. Siamo felici di aver fatto finalmente incontrare queste due comunità artistiche, sfruttando al meglio location a oggi ancora non utilizzate al 100%. Mettiamo come sempre al centro cinema e territorio".

Manuela Marascio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium