Elezioni comune di Torino

 / Politica

Politica | 03 agosto 2021, 17:55

La Regione approva la delibera sui sei referendum sulla giustizia

La Lega: "Voto che rende il Piemonte protagonista di una rivoluzione che non può più essere rimandata"

La Regione approva la delibera sui sei referendum sulla giustizia

Il Consiglio regionale ha approvato nella seduta di questo pomeriggio le proposte di deliberazione relative ai sei quesiti referendari sostenuti dalla Lega per chiedere una consultazione popolare in tema di riforma della giustizia.

“Quello di oggi è un voto storico – commenta il presidente Alberto Preioni a nome di tutti i consiglieri del gruppo Lega Salvini Piemonte – perché rende il Piemonte protagonista sulla strada tracciata dal leader della Lega Matteo Salvini e che porterà l’Italia, attraverso il referendum, a essere un Paese più giusto. La riforma della giustizia sostenuta dai sei quesiti votati oggi dal Consiglio regionale è una rivoluzione che non può più essere rimandata e che riguarda la vita e la libertà di ciascun cittadino. L’ideale di un’Italia più equa, dove anche un magistrato sia responsabile in sede civile per i propri errori e in totale trasparenza, senza quei corporativismi che si annidano in certe segrete stanze e che una vicenda come quella Palamara ha infine portato alla luce. Un’Italia dove la magistratura inquirente e quella giudicante non rappresentino più un corpo unico, seguendo piuttosto carriere parallele e separate. Un’Italia dove un innocente non finisca più in carcere e dove la custodia cautelare non diventi una condanna prima ancora di ricevere un equo processo. Questa è la battaglia di civiltà che la Lega ha avuto il coraggio di portare avanti con il sostegno di centinaia di migliaia di italiani che hanno già sottoscritto i sei quesiti nelle nostre piazze e nei nostri municipi. E che per arrivare al referendum abrogativo oggi può contare anche sulla forza del voto del nostro Consiglio regionale, del gruppo Lega Salvini Piemonte e di tutti i consiglieri che hanno compreso e condiviso le nostre ragioni”.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium