/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 27 ottobre 2021, 17:07

L'estate è un ricordo, ma Torino prepara i bagagli: con Ryanair si annuncia un inverno per andare in tutto il mondo

Saranno in tutto 54 le destinazioni raggiungibili dallo scalo di Caselle: +29% rispetto al 2019/2020, prima della pandemia. Sono 35 i nuovi collegamenti, 22 mai raggiunti prima. In tutto saranno 17 le compagnie aeree

aeroporto di Caselle

Un inverno da record per chi vuole volare partendo da Caselle

Un inverno da record, con quasi un terzo delle destinazioni in più raggiungibili dallo scalo di Caselle. Torino ha da poco salutato l'estate, ma non ha ancora disfatto i bagagli, perché dal 31 ottobre al 26 marzo ci sarà soltanto l'imbarazzo della scelta per chi vuole viaggiare.

Complessivamente saranno 54 in tutto le destinazioni collegate all’Aeroporto di Torino (nella stagione invernale 2019/2020, quindi pre-pandemia, erano 42, dunque si registra una crescita del +29%), per un totale di 20 Paesi connessi. Numerose le new entry, con 35 nuovi collegamenti avviati da Torino Airport con la winter 2021/2022, che non erano serviti nel 2019/2020, di cui 22 novità assolute.

La "spinta" di Ryanair

La maggior parte dei nuovi collegamenti saranno operati da Ryanair: 19 nuovi voli saranno infatti serviti dalla compagnia low cost, che a far data dal 31 ottobre avvierà le operazioni della nuova base presso Torino Airport, a cui ha destinato 2 aeromobili. 

In tutto saranno 17 le compagnie aeree che opereranno voli di linea da Torino nella stagione invernale, andando a servire un totale di 76 rotte (erano 53 nell’inverno 2019/2020, pari a +43%), di cui 25 nazionali (+79%) e ben 51 internazionali (+31%).

Decollo rapido

Non ci sarà tempo da perdere, in questa stagione invernale ad alta quota. Nei primi 6 giorni della stagione winter, tra il 31 ottobre e il 5 novembre 2021, Torino Airport registrerà infatti l’avvio di 14 nuove rotte (di cui 13 internazionali). Domenica 31 ottobre debutterà il volo per Siviglia, in Spagna, operato da Ryanair. Lunedì 1° novembre sarà la volta del volo per Madrid, sempre in Spagna, operato da Ryanair. Martedì 2 novembre si susseguiranno una serie di new entry: prenderà il via la rotta Torino-Parigi Orly operata da Vueling; ad essa si affiancheranno i nuovi voli di Ryanair verso Budapest, in Ungheria, e Lanzarote, alle Canarie (novità assolute, sinora mai servite direttamente da Torino), e Marrakech, in Marocco, oltre al collegamento per Dublino che da quest’anno passa dall’essere volo esclusivamente invernale ad annuale; ad esse si aggiunge, sul fronte domestico, Trapani, in Sicilia, servita da Ryanair.

Mercoledì 3 novembre vedrà il debutto dei nuovi collegamenti per Copenaghen, in Danimarca, e per Parigi Beauvais, in Francia, entrambe servite da Ryanair. Giovedì 4 novembre sarà la volta di Tel Aviv, in Israele (novità assoluta, sinora mai servita direttamente da Torino), e Kyiv, in Ucraina, operate da Ryanair. Venerdì 5 novembre debutteranno infine le due destinazioni Malaga, in Spagna, e Cracovia, in Polonia, entrambe servite da Ryanair.

Con il mese di dicembre, si aggiungeranno al network di Torino Airport altre 5 nuove destinazioni: Edimburgo (dal 4/12), Birmingham e Londra Luton (dal 18/12) nel Regno Unito e Shannon (dal 18/12), in Irlanda, servite da Ryanair, e Skopje (dal 19/12), in Macedonia del Nord, servita da Wizz Air.

L’inverno di Torino Airport vedrà poi il mantenimento dalla stagione estiva 2021 di 3 rotte, non operate nella stagione invernale 2019: Leopoli, in Ucraina, Palma de Mallorca, alle Baleari in Spagna e Pescara, che saranno servite da Ryanair.

La stagione invernale 2021/2022 vedrà diverse riconferme: tra queste, la rotta su Varsavia, in Polonia, di Wizz Air; Birmingham, Edimburgo e Manchester nel Regno Unito, servite da Jet2.com; Bristol, Londra Gatwick, Londra Luton e Manchester operate da easyJet e Mosca, collegata da S7.

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium