/ Attualità

Attualità | 11 maggio 2022, 18:48

Febbre da Eurovision e code al Village: in 3 mila per ascoltare i Motel Connection [VIDEO e FOTO]

Tantissimi giovani in fila per vivere l’esperienza al Parco del Valentino: “Tutto bellissimo, c’è musica ovunque”

code eurovillage

Code all'Eurovillage: in 3 mila per ascoltare i Motel Connection

Il caldo non fa desistere il pubblico dell’Eurovillage. Alle 18.30 di oggi, mercoledì 11 maggio, erano già in tremila e in centinaia in coda. Ieri sera sono entrate 13 mila persone, mentre erano stati in 17 mila lunedì sera.

Grande attesa per i Motel Connection

Le code ora arrivano all’incirca all’altezza dell’ex ospedale temporaneo del Valentino, ma potrebbero allungarsi nel resto della serata. In fila c’è chi viene solo per curiosare, chi per vedere il Village allestito all’interno del Parco del Valentino e chi per ascoltare Samuel e i Motel Connection, storica band torinese di musica elettronica che questa sera si esibiranno insieme a Ginevra. 

La manifestazione in generale è molto bella - racconta una ragazza - ieri c’erano persone che cantavano e suonavano nelle piazze, c’era musica ovunque. Non sono ancora stata qui al Village ma non vedo l’ora di vedere questa parte che sarà bellissima. Mi raggiungeranno anche dei miei amici, andiamo lì e ascoltiamo, è un bel momento di collettività”. 

Curiosità anche da parte dei meno giovani

“Sono qui per dare un’occhiata - spiega un altro signore che già nei giorni scorsi aveva tentato di entrare al Village - vorrei vedere come è dentro ma sono in coda già da mezz’ora, speriamo. Volevo vedere i Negrita, ma non sono riuscito, adesso è più che altro per l’happening in sè”. 

Questa è la prima volta che veniamo per curiosare - aggiungono due ragazzi - È qua a Torino quindi andiamo a vederlo, anche solo per curiosità. Ci lavorano dei miei amici, ma dicono che sta andando bene: speriamo sia bello”.

 

 

Gli stranieri apprezzano Torino

Tra il pubblico anche qualche straniero “È due settimane che lavoro qui - racconta un ragazzo olandese - stavo esplorando la città anche prima dell’Eurovion, l’avevo seguito quando era a Rotterdam, ma è la prima volta che lo vedo in una città straniera. Per ora mi piace ho conosciuto già diversi artisti ed è bello venire qui ogni giorno e conoscere anche altri cantanti come quelli italiani che sono sorprendente bravi - e sugli artisti in gara aggiunge -. Mi piaceva molto la Slovenia ma non ce l’ha fatta ieri sera, mi piace poi l’Ucraina, la Francia e anche l’Italia ovviamente”.

Chiara Gallo e Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium