/ Nichelino-Stupinigi-Vinovo

Nichelino-Stupinigi-Vinovo | 16 maggio 2022, 10:12

Sabato nuovo appuntamento alla Palazzina di Stupinigi con "Leggere il giardino"

Un viaggio inedito all'interno della residenza sabauda del Comune di Nichelino per conoscere luoghi e aspetti meno noti

palazzina di stupinigi dall'alto

Sabato nuovo appuntamento alla Palazzina di Stupinigi con "Leggere il giardino"

Un viaggio inedito all'interno della residenza sabauda del Comune di Nichelino per conoscere luoghi e aspetti meno noti. Questo è lo spirito con cui è nato il progetto "Leggere il giardino" che consente, fino ad ottobre, una volta al mese il sabato mattina, visite speciali al grande parco della Palazzina di Caccia di Stupinigi.

UN PUNTO DI VISTA INEDITO

Muniti di caschetto di protezione, i visitatori potranno visitare i giardini di Stupinigi, dal cortile d’onore, al padiglione centrale, al giardino di levante, alla scoperta delle evoluzioni del parco interno alla Palazzina. Attraverso mappe e documenti storici le passeggiate ripercorreranno le fasi e gli stili del giardino, dal gusto alla francese del Settecento all’evoluzione del gusto romantico, fino ad arrivare al giardino Novecentesco risalente al periodo delle villeggiature della regina Margherita.

Il giardino della Palazzina di Caccia di Stupinigi venne progettato sul modello francese nel 1740 da Michel Bénard, direttore dei Reali Giardini, che riuscì ad elaborare il pensiero juvarriano di spazio aulico dinamicamente collegato con l’ambiente venatorio circostante. Nell’Ottocento si adeguò al nuovo gusto romantico di parco paesaggistico, senza però perdere l’originario assetto geometrico. Furono creati percorsi con andamento sinuoso, un laghetto con isola dotata di belvedere, un ponte in legno e fu realizzata persino una serra, nella parte orientale.

Dopo il debutto del 2 aprile, il prossimo appuntamento è per sabato 21 maggio. Le visite successive sono in programma il 18 giugno, il 17 settembre, con l'8 ottobre ultima data, prima dello stop invernale.

IL PARCO STORICO

La Palazzina di Caccia di Stupinigi, con il suo parco, rappresenta un sistema integrato tra l’attività venatoria e il loisir della corte. Occupa una superficie di circa 10 ettari lungo l’asse longitudinale che attraversa Stupinigi in direzione nord-sud: arrivando da Torino si trovano i grandi prati semicircolari che introducono ai parterres fino al cortile d’onore, con una serie di viali trasversali a collegare le scuderie e i diversi appartamenti reali.

Massimo De Marzi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium