/ Attualità

Attualità | 02 agosto 2022, 08:31

Chiusura Golden Palace: a rischio l'assemblea generale dei pride europei e la candidatura ad Europride 2026

L'hotel a 5 Stelle doveva ospitare dal 6 al 9 ottobre l'EPOA, mettendosi in mostra per ospitare la kermesse arcobaleno tra 4 anni

arcobaleno

L'hotel a 5 Stelle doveva ospitare dal 6 al 9 ottobre l'EPOA

La chiusura del Golden Palace mette a rischio l’assemblea dei pride europei, in programma a Torino dal 6 al 9 ottobre. L’hotel a 5 stelle ha attraversato in questi anni difficoltà finanziarie, culminate nell’ordinanza di sfratto di Allegroitalia -che gestisce la struttura - emessa dal Tribunale di Torino a febbraio 2021 per un debito di 3 milioni nei confronti delle banche proprietarie dalla struttura. La struttura di lusso dovrebbe chiudere in autunno, ma potrebbe prolungare l'attuale stop estivo di agosto e non riaprire più. 

Chiesto rassicurazioni ad AllegroItalia

Una situazione che mette appunto a rischio l’EPOA (European Pride Organisers Association), che avrebbe dovuto svolgersi al Golden Palace. Negli scorsi giorni il Coordinamento del Torino Pride aveva chiesto rassicurazioni ai gestori dell’albergo, anche attraverso il proprio legale Francesco Salinas, al quale è già stato versato un cospicuo acconto. Allertati le istituzioni partner dell’iniziativa, la Città di Torino e DMO-Visit Piemonte, la società in house della Regione Piemonte e di  Unioncamere Piemonte, che si occupa della valorizzazione turistica e agroalimentare del territorio.

Battaglia: "Evitare danno di immagine internazionale per Torino"

 

I gestori dell’hotel non hanno risposto e ora la nostra preoccupazione, con il supporto delle istituzioni, è quella di mettere in sicurezza il corretto svolgimento dell’assemblea, al Golden Palace o altrove, anche per evitare un danno di immagine internazionale per Torino” commenta Alessandro Battaglia coordinatore dell’appuntamento.

A rischio candidatura Europride 2026

E il possibile annullamento dell’assemblea mette anche a rischio la candidatura di Torino ad ospitare l’Europride 2026. Nelle scorse settimane è emersa la volontà, sostenuta anche dal Comune, di provare ad ospitare questo importante meeting: l’edizione 2022 si svolgerà dal 12 al 18 settembre a Belgrado. Durante l’EPOA verrà deciso chi ospiterà l'edizione europea 2025 della kermesse arcobaleno. Il capoluogo piemontese puntava a mettersi in vetrina con le delegazioni straniere presenti, con l'obiettivo di essere scelta come sede per l'EuroPride 2026: .

Eventuali disservizi nell’organizzazione dell’AGM di ottobre -conclude Battaglia - ritengo manderebbero in fumo questa possibilità ancor prima che la candidatura venga ufficializzata. Anche per questo sarà necessario il coinvolgimento attivo di tutti gli attori coinvolti nella vicenda”.

Cinzia Gatti

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium