/ Attualità

Attualità | 14 ottobre 2022, 16:26

Patto tra Comune di Torino e Finanza per evitare infiltrazioni criminali nelle opere del Pnrr

Nel capoluogo previsti interventi per 936 milioni di euro

lo russo e gdf

Patto Comune-Finanza per evitare infiltrazioni criminali nelle opere del Pnrr

Patto tra Comune di Torino e Guardia di Finanza per scongiurare il rischio di infiltrazioni criminali nella realizzazione delle opere pubbliche del Pnrr. L'impatto economico del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza sul capoluogo piemontese è decisamente elevato e sono previsti interventi per un valore di 936 milioni di euro. Soldi che verranno spesi per riqualificare piscine come la Trecate e la Lombardia, ma anche biblioteche la Calvino e la Ginzburg e centri civici. 

Flusso di informazioni verso la Finanza

Una "pioggia" di denaro da investire in poco tempo: la scadenza per usare i soldi è fissata al 2026. Da qui la decisione di siglare questa mattina un protocollo tra Città e Fiamme Gialle per prevenire e contrastare frodi, guadagni illeciti e tentativi di usare in modo irregolare e/o fraudolento i fondi europei. Nel dettaglio l'accordo impegna Palazzo Civico a fornire alla Guardia di Finanza dati, notizie, informazioni utili relativamente all’affidamento di lavori, servizi, forniture rientranti nelle progettualità finanziate con fondi stanziati dal PNRR e a segnalare, ove venga riscontrata, la ricorrenza di possibili anomalie di carattere economico-finanziario.

I commenti 

"Sappiamo - ha spiegato il sindaco Stefano Lo Russo - che grandi risorse pubbliche attirano anche la criminalità, per questo abbiamo voluto avviare uno scambio di informazioni che vuole ridurre il rischio e dare un nuovo metodo di lavoro innovativo”.

"La Guardia di Finanza vuole porsi al fianco delle Amministrazioni locali che saranno impegnate nei prossimi mesi in attività complesse e delicate connesse all’utilizzo dei fondi del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza", ha evidenziato il Comandante provinciale della Guardia di Finanza, Generale Luigi Vinciguerra. Il patto prevede anche di organizzare momenti di confronto tra le Fiamme Gialle e gli uffici comunali.

 

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium