/ Attualità

Attualità | 12 novembre 2022, 06:57

Torino celebra i Civich, ma c'è un allarme anagrafico: "L'età media è sempre più alta"

Al teatro Carignano la cerimonia per i 231 anni dalla fondazione del corpo di Polizia Municipale. Lo Russo: "Fare sicurezza non è solo sanzionare, ma stare al fianco dei cittadini"

Torino celebra i Civich, ma c'è un allarme anagrafico: "L'età media è sempre più alta"

Torino celebra i Civich, ma c'è un allarme anagrafico: "L'età media è sempre più alta"

Con questo fa 231. Tanti sono infatti gli anni di servizio della Polizia Municipale a Torino. Un evento celebrato al teatro Carignano, ideale ponte di collegamento tra il passato e il suo futuro, rappresentato dalle Atp Finals, che fanno sfilare i campioni della racchetta in piazza San Carlo quasi nello stesso momento. 

La musica della banda

La musica della banda della Polizia Municipale si diffonde in una mattinata tiepida, sotto il sole di novembre, in una piazza storica della città. Tra la sede del primo Parlamento d'Italia e alcuni dei luoghi più aulici del capoluogo piemontese. Qui, quelli che i torinesi chiamano affettuosamente "civich", si regalano un momento di festa e di celebrazione. 
Il corpo conta su 1650 uomini (comandante compreso) e 509 mezzi.

Sanzioni, ma non solo

"Solo le cose davvero di valore durano così tanto, nel tempo - dice il sindaco di Torino, Stefano Lo Russo - E sono riconoscente a chi svolge una missione di servizio pubblico. È un'attività fatta di sanzioni per chi non rispetta le regole, ma è anche una forma di sicurezza attiva, di chi si sente parte di una comunità. E che si affianca alla lotta al crimine. Sono due facce della stessa medaglia".

"La Polizia municipale usciva da una fase complicata a livello di organizzazione e ringrazio chi mi ha aiutato in questo passaggio. E dunque ringrazio anche il comandante Roberto Mangiardi. Ogni stagione ha bisogno di interpreti che condividano la coesione e lo spirito di servizio. C'è bisogno di Polizia municipale e ce ne sarà anche in futuro".

"Ci sono tante professionalità e tante competenze che tutti i giorni contribuiscono a costruire una squadra a supporto della citta su temi delicati - aggiunge l'assessore con le deleghe alla Polizia municipale, Gianna PenteneroTutti i reparti e i comandi distribuiti nei quartieri aiutano a mantenere la presenza sul territorio. Una presenza apprezzata dalla città".

Una dedizione che non conosce carta d'identità 

"Nel recente periodo emergenziale gli operatori hanno garantito la tutela del territorio nonostante il rischio sulla propria salute - fa gli onori di casa il comandante Roberto Mangiardi - A loro va il mio ringraziamento, per il contributo alla vita collettiva della città. Hanno fatto un lavoro ottimo, nonostante un'età media che si alza".

Nel 2022 si sono registrati numeri importanti, "anche se l'attività sanzionatoria è forse la più ingrata, sia per noi che per i nostri interlocutori", sottolinea il comandante. "La sicurezza urbana è sempre più rilevante per l'attività futura della Polizia locale".

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium