/ Attualità

Attualità | 03 dicembre 2022, 11:08

I Musei Reali di Torino secondo i ragazzi del Laboratorio Zanzara, nasce la prima "guida alternativa" illustrata

Il volume offrirà punti di vista diversi del patrimonio sabaudo attraverso i disegni e i testi ispirati dalle persone con disabilità intellettive coinvolte nel progetto ZanzArTe

I Musei Reali di Torino secondo i ragazzi del Laboratorio Zanzara, nasce la prima "guida alternativa" illustrata

Una guida così, in Italia e forse anche in Europa e nel mondo, non si era mai vista: i ragazzi e le ragazze con disabilità intellettive del Laboratorio Zanzara, nota impresa sociale torinese impegnata nell'integrazione sociale attraverso l'artigianato e la grafica, hanno infatti realizzato la prima “Guida Alternativa” ai Musei Reali di Torino e più precisamente a Palazzo RealeArmeria Reale e Cappella della Sindone.

Punti di vista diversi

Il volume, realizzato grazie al contributo del Lions Club Torino Risorgimento, offrirà punti di vista diversi del patrimonio sabaudo: “Questa occasione - sottolinea la direttrice dei Musei Reali Enrica Pagella – ha segnato momenti di grande accoglienza, contatto e familiarità, trasmettendo una modalità comunitaria di vivere il museo che abbiamo gradito moltissimo”. “Oltre alle attività - aggiunge Giorgia Corso dei Servizi Educativi – educative per le scuole e l'infanzia, siamo sempre alla ricerca di ampliare e diversificare i nostri pubblici, condividendo idee e progettazioni”.

La Guida Alternativa e i progetti futuri

La realizzazione della Guida, che fa parte del progetto ZanzArTe, ha coinvolto 15 persone, dapprima coinvolte in percorsi di visita libera ai Musei Reali e, successivamente, nell'elaborazione di disegni ispirati dalle sue stanze e dai suoi oggetti preziosi. I bozzetti sono stati poi rielaborati a livello grafico e affiancati dai testi redatti dai Servizi Educativi e stampati con font ad alta leggibilità: “La nostra intenzione - racconta l'ideatrice del progetto Giulia Schiavetti – è stata quella di dare nuova energia alla storia dei Musei, con l'obiettivo di coinvolgere non solo i nuovi visitatori ma anche chi vuole godere di nuovi sguardi”.

Così, tra una Piazzetta Reale, un Salone delle Guardie Svizzere, un Medagliere e una Stanza di Carlo Alberto, la visita al complesso sarà non solo storica ma anche innovativa: “Vinciamo - dichiara infine il vice-presidente e direttore creativo di Laboratorio Zanzara Gianluca Cannizzo – la paura della diversità con la creatività e, grazie allo scambio con le istituzioni e la cittadinanza, diventiamo costruttori di prospettive, di esperienza e nutrimento per tutti”.

Ma non finisce qui, perché nei piani futuri dei Musei Reali c'è anche il proseguimento del progetto con la parte archeologica e una possibile elaborazione digitale con QR code; un'idea per il futuro, inoltre, sarà quella di tradurre la guida in inglese per coinvolgere nell'esperimento anche i turisti stranieri.

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium