/ Attualità

Attualità | 05 dicembre 2022, 18:50

A Torino nel 2022 le buche stradali causano un incidente e un pedone ferito al giorno

Al 15 novembre la Polizia Municipale è intervenuta 476 volte per persona infortunata o veicolo danneggiato per dissesto del manto stradale

buca - foto d'archivio

A Torino nel 2022 le buche stradali causano un incidente e un pedone ferito al giorno

A Torino ogni giorno si registra un incidente tra auto, moto e/o furgoni a causa delle buche o dell'asfalto danneggiato. Al 22 novembre 2022 la Polizia Municipale è intervenuta 245 volte per sinistri o danni a veicoli a causa del manto stradale dissestato.

Una cifra che quasi raddoppia se si considerano anche i pedoni infortunati perché inciampati in una buca: al 15 novembre sono 231 le persone rimaste ferite a causa di avvallamenti o rialzi nell'asfalto. Anche in questo caso pari ad una vittima al giorno della mancanza di manutenzione stradale.

Nel 2021 due interventi al giorno 

Numeri inferiori al 2021. Nei 12 mesi precedenti i Civich hanno svolto ben 480 accertamenti per scontri o danneggiamenti per la presenza di buche. Cifra che sale a 664 se si considerano le segnalazioni in cui sono coinvolte anche le persone. Tradotto l'anno passato i vigili sono intervenuti quasi due volte al giorno a causa di mezzi incidentati e pedoni feriti per colpa dell'asfalto ammalorato. 

47 milioni con il Pnrr 

Numeri forniti in Sala Rossa dall'assessore alla Cura della Città Francesco Tresso, rispondendo ad un'interpellanza della consigliera di Fratelli d’Italia Paola Ambrogio. L'esponente di Fratelli d’Italia voleva fare chiarezza sugli interventi stradali previsti nei prossimi anni vicino a biblioteche, scuole e case popolari grazie ai 47 milioni di euro del Pnrr, oltre al piano di manutenzioni previsto per gli ultimi mesi del 2022 e per il 2023.

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium