/ Attualità

Attualità | 05 dicembre 2022, 15:18

L’asta benefica "Un artista per me” raccoglierà fondi per sostenere l’associazione la Casa del Sole

Per sostenere le iniziative a supporto dei bimbi più fragili che hanno pagato le conseguenze del Covid

L’asta benefica "Un artista per me” raccoglierà fondi per sostenere l’associazione la Casa del Sole

Sono 37 gli artisti che metteranno le proprie opere all'asta per raccogliere fondi a sostegno del progetto “àncora-  Una zampa per ricominciare”, a cura dell’associazione La Casa del sole Aps. L’asta benefica  "Un artista per me”,  organizzata in Consiglio regionale nell’ambito del Palazzo aperto per il Natale,  grazie alla collaborazione di Ylenia Serra, Garante per l’infanzia e l’adolescenza, Paola Baldovino, Difensore civico, Paolo Guiso, Garante degli animali, la prestigiosa Casa d’Aste sant’Agostino e dell’associazione la Casa del Sole Aps, intende raccogliere fondi per sostenere l’attività che l’associazione la Casa del sole Ads  svolge a  supporto dei bimbi più fragili che hanno sviluppato psicopatologie COVID–correlate (ritiro o difficoltà nella socializzazione, disturbi comportamentali e sintomi iniziali di PTSD-Disturbo Post Traumatico da Stress).

La raccolta fondi e l'asta benefica

Per contribuire o partecipare all’asta, occorrerà registrarsi o sul sito della Casa d’aste Sant’Agostino https://www.santagostinoaste.it/un-artista-per-me.asp, a partire dal 6 dicembre, oppure direttamente a Palazzo Lascaris il giorno dell’asta. La registrazione darà la possibilità di fare delle pre-offerte entro il 15 dicembre, sul sito della Sant’Agostino, utili per provare fin da subito ad aggiudicarsi l’opera preferita, di monitorare lo stato delle proprie offerte e di fare offerte durante l'esposizione d'asta in presenza o telefonicamente.  Le opere d’arte donate rimarranno esposte dal 5 al 16 dicembre nelle sale di Palazzo Lascaris, sede del Consiglio regionale del Piemonte, ma potranno essere visionabili anche sul catalogo online, dal 6 dicembre sul sito internet della Casa d’ Aste. Sarà possibile pagare l’opera acquistata tramite Pos, contanti o bonifico istantaneo (secondo i limiti di legge) intestato a la Casa del Sole- APS, Intesa San Paolo IBAN IT23B030 6909606100000157236 CAUSALE: Donazione a favore dell’associazione di promozione sociale ”La Casa del Sole-APS”, “Progetto àncora”.

Gli artisti

Gli artisti che hanno aderito all'iniziativa, mettendo all’asta  a prezzi simbolici e molto inferiori rispetto al vero valore di mercato le loro opere sono: Lorenzo Alessandri, Beppe Attini, Domenico Beninati, Maura Boccato, Giovanni Botta, Silvio Brunetto, Lamberto Camerini, Diana Casmiro, Francesco Casorati, Ivano Chiavarino, Colombotto Rosso Enrico, Riccardo Cordero, Xavier de Maistre, Bruno Fassetta, Manuela  Fissore, Antonio Fontanesi, Franco Giletta, Ezio Gribaudo, Maddalena Grosso, Gabriella Malftti, Sergio Manfredi, Delio Meinardi; Gianni Moramarco, Alfredo Negro, Ugo Nespolo, Antonio Nunziante, Monica Pelizzari, Michelangelo Pistoletto, Bruno Richard, Mara Saroglia Andruetto, Francesco Sciacca, Francesca Semeraro, Gianni Sesia della Merla, Luigi Stoisa,  Riccardo Testa,  Sergio Unia, Carla Gentile.

A chi andrà il ricavato

ll ricavato dell’asta andrà a sostegno del “progetto “àncora – una zampa per ricominciare” , nato nel 2021 dalla collaborazione tra l’equipé di Terapie Assistite con Animali dell’APS “La Casa del Sole Aps”, i Medici di Medicina Generale dell’ASL Città di Torino, alcuni Neuropsichiatri infantili della NPI dell’Ospedale Infantile Regina Margherita e dell’ASL Torino Nord. L’obiettivo è quello di offrire uno spazio terapeutico garantendo tre/cinque sedute di terapia assistita con il cane ai pazienti segnalati dai medici. I pazienti inviati presentano sintomi di PTSD (Disturbo Post Traumatico da Stress) scatenati o esacerbati dalla pandemia. La Terapia assistita con Animali si colloca all’interno di una presa in carico multidisciplinare e può strutturarsi in sedute di gruppo e/o individuali. Le sedute sono condotte da un referente di intervento (psicologa clinica) e da un coadiutore dell’animale che si occupa della gestione del cane, idoneo e certificato per gli interventi assistiti con gli animali. A supervisionare tale intervento è un medico di medicina generale esperto in Interventi Assistiti con Animali, responsabile del progetto.  

Alcuni dati: dal 2021 a oggi sono circa 50 i pazienti presi in carico dall’associazione. Su 18.147 italiani intervistati il 37% presenta sintomi iniziali di Disturbo Post Traumatico da Stress (PTSD) correlato al Covid19. Gli esperti prevedono un netto incremento nei prossimi anni. (fonte: COVID-19  Pandemic and Lockdown MeasuresImpact on MentalHealthAmongthe General PopulationinItaly)

“L’asta che stiamo organizzando – ha ribadito il presidente del Consiglio regionale Stefano Allasia -  è di qualcosa di più di un evento natalizio o di una vocazione a cui il senso civico, l’arte e la creatività rispondono. Parliamo invece di una vera e propria alleanza tra istituzioni, mondo dell’arte e della cultura e associazionismo, un’alleanza in grado di costruire una condivisione di intenti e obiettivi. La solidarietà è un principio fondante delle società contemporanee, ed è nella cornice di tale responsabilità che si inserisce il desiderio di questo Consiglio regionale e di tanti artisti piemontesi di partecipare ad un momento di beneficenza unico, un’occasione in cui le opere d’arte diventano vero e proprio volano di solidarietà per una causa reale, attuale e urgente.

comunicato stampa

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium