/ Eventi

Eventi | 08 dicembre 2022, 10:44

Dal Covid alla Peste Nera, davanti alla pandemia UniTo e Accademia alzano Bandiera Gialla

Una mostra allestita in rettorato e alla Rotonda Talucchi propone tra scienza e arte un viaggio nei grandi contagi che hanno afflitto l'umanità. Sarà visitabile fino al 5 marzo, a cura di Peppino Ortoleva

tavola rotonda bandiera gialla

Dal Covid alla Peste Nera, davanti alla pandemia UniTo e Accademia alzano Bandiera Gialla

Bandiera gialla non era solo un luogo in cui si balla. Nei secoli precedenti era un segnale di avvertimento e di paura: segnalava a chi arrivava da fuori la presenza di una pandemia in una città.

La mostra organizzata da UniTo e Accademia Albertina

Per questo si chiama così la mostra organizzata da UniTo e Accademia Albertina delle Belle arti per raccontare non solo il Covid, ma anche le grandi epidemie del passato, fino alla Peste Nera del Trecento. E dunque, non solo infettivologi, tamponi e mascherine, ma anche le vicende narrate da Boccaccio prima (nel suo Decameron) e da Manzoni poi, nei Promessi Sposi. Ma anche la "Spagnola" di inizio Novecento, il colera a Napoli negli anni Settanta o il dramma dell'Aids, in Africa e non solo.

"Abbiamo cercato un modo che non sia nè didascalico, nè troppo opprimente - spiega la protettrice Giulia Carluccio che segue anche la direzione scientifica - e la cura di uno storico come Peppino Ortoleva ha garantito lo spessore e l'impatto adeguato".

Musica, pittura, arte ma anche scienza

Musica, pittura, arti plastiche, ma anche scienza. Sono tanti i linguaggi che provano a stabilire un dialogo, ad aprire anche a una riflessione e ad ampliare la visione su fatti che non riguardano solo il presente, da ormai tre anni. Un focus particolare è dedicato alla Colonna Infame, raccontata da Manzoni dentro e fuori il suo capolavoro, che ricorda come nel passato - ma anche nel presente - la caccia all'untore, il pregiudizio e le persecuzioni abbiano aumentato ulteriormente il dolore della gente.

Una replica della colonna è stata posizionata nel cortile del rettorato. Monito per "gli innocenti condannati per dicerie e cospirazioni".

Massimiliano Sciullo

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium