/ Attualità

Attualità | 09 marzo 2023, 10:12

Quattromila studenti di Piemonte e Valle d’Aosta a scuola di cittadinanza economica con il Progetto Diderot della Fondazione CRT

L'iniziativa promuove tra i giovani lo sviluppo di competenze per una gestione consapevole del denaro e del risparmio

Quattromila studenti di Piemonte e Valle d’Aosta a scuola di cittadinanza economica con il Progetto Diderot della Fondazione CRT

Sono quattromila gli studenti piemontesi e valdostani che quest’anno partecipano alle lezioni di Economi@scuola, la linea del Progetto Diderot di Fondazione CRT, realizzato dalla FEduF (ABI) con l’obiettivo di diffondere tra i bambini e i giovani un approccio valoriale all’uso del denaro, basato su responsabilità e legalità, e una maggiore diffusione di conoscenze e competenze economiche di base.

 

“Una società equa, resiliente, sostenibile si costruisce anche grazie alla capacità delle persone di impiegare consapevolmente ed eticamente le risorse. Il percorso formativo che Fondazione CRT e FEduf portano nelle classi del Piemonte e della Valle d’Aosta accresce le competenze economico-finanziarie dei giovani, protagonisti del presente e del futuro del Paese”, afferma Giovanni Quaglia, Presidente della Fondazione CRT.

 

La linea didattica Economi@scuola vuole sensibilizzare i giovani a un uso consapevole del denaro che, grazie alla tecnologia e ai nuovi dispositivi, può oggi essere scambiato online in tempo reale e allo stesso tempo controllato per verificare in ogni momento come è stato speso.

 

Il valore dell’educazione finanziaria e della sua collocazione all’interno di iniziative di successo come il Progetto Diderot della Fondazione CRT è evidente alla luce delle considerazioni espresse nell’ultimo Rapporto OCSE (2018) sulla diffusione dell’educazione finanziaria tra i quindicenni italiani: i test Pisa 2018 sulle competenze finanziarie rivelano punteggi sotto la media, performance tra le peggiori con riferimento ai paesi europei, massima disuguaglianza tra maschi e femmine rispetto ai coetanei delle altre nazioni. I giovani italiani ottengono un punteggio di 476 contro una media OCSE di 505: tra i paesi OCSE che hanno partecipato al test, solo il Cile ottiene un risultato inferiore all’Italia (451). Tra i paesi non OCSE, invece, solo la Russia (495) fa meglio di noi. Ciononostante l’indagine Ipsos realizzata per FEduF le competenze di economia in Italia non sono purtroppo ancora percepite come una priorità formativa: solo il 21% dei nostri connazionali le ritiene essenziali per agire in modo responsabile e fare scelte consapevoli, contro il 43% che ritiene fondamentale la formazione nell’ambito della Salute per la prevenzione delle malattie, il 41% che si focalizza sulla sostenibilità per limitare l’impatto delle attività umane sull’ambiente, il 27% che si indirizza verso i temi dell’alimentazione legati alla salute e al consumo di risorse.

 

“Attraverso il Progetto Diderot della Fondazione CRT e grazie alla collaborazione tra le due fondazioni, riusciamo a offrire ai giovani piemontesi e valdostani e ai loro insegnanti un’opportunità importante di sviluppo delle proprie competenze a costo zero per la comunità – ha commentato Giovanna Boggio Robutti, Direttore Generale della FEduF – in questo momento storico è oltremodo importante dare strumenti concreti per imparare ad avvicinarsi all’uso consapevole del denaro e prevenire in questo modo comportamenti che possono influire negativamente sul futuro dei nostri ragazzi. La collaborazione con Fondazione CRT che da sempre fa propri i valori della vicinanza alle persone, ai giovani e al territorio, rafforza ulteriormente il nostro senso di responsabilità nel contribuire alla formazione delle nuove generazioni”.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium