/ Attualità

Attualità | 07 giugno 2023, 12:55

La Rsa Korian Mazzarello festeggia il primo anniversario

A dare via alla giornata un taglio del nastro simbolico alla presenza del Sindaco di Torino Stefano Lo Russo

Rsa Korian Mazzarello

La Rsa Korian Mazzarello festeggia il primo anniversario

L'RSA Mazzarello, parte del gruppo Korian - leader nei servizi dalla prevenzione alla cura - mercoledì 7 giugno ha festeggiato il suo primo anniversario con una giornata dedicata agli ospiti, alle famiglie, al personale, alla cittadinanza e alle associazioni. Apertura delle porte alle 9.30 e a seguire un taglio del nastro simbolico alla presenza del Sindaco di Torino, Stefano Lo Russo, e dei vertici Korian, tra cui il Presidente e CEO Federico Guidoni.

Una giornata di incontro, condivisione e scambio che ha visto grande partecipazione e coinvolgimento del territorio, attraverso eventi speciali e spazi di confronto dedicati a tutte le età. Dai laboratori ludico-creativi per le scolaresche della zona ai giochi di legno di una volta, pensati per i più piccoli e organizzati – grazie alla presenza di Ludobus – in collaborazione con l’associazione R.E.S.P.I.R.O, passando per attività inclusive dedicate ad ogni età e pianificate dal team di animazione Korian. Nel pomeriggio spazio anche per lo sport con una dimostrazione di tiro con l’arco da parte dell’A.S.D. Arcieri Collegno.

"Celebrare il primo anniversario dell’RSA Mazzarello, attraverso una giornata pensata con e per il territorio, descrive al meglio quello spirito di condivisione e di attenzione alla comunità che da sempre contraddistingue Korian” ha commentato Federico Guidoni, Presidente e CEO di Korian Italia. “Un’occasione concreta per rafforzare il legame della struttura con la collettività e per ripensare alle RSA come luoghi di vita e ripartenza per gli anziani, in cui i nostri ospiti e le loro famiglie possono rimettersi in gioco attraverso progetti e iniziative concrete, che permettono di riscoprire e vivere la terza età in un’ottica positiva e proattiva”.

Al centro della giornata, un training teorico-esperienziale dedicato a parenti e caregiver - a cura di Massimo Buratti e di Sara Schirripa – che ha posto al centro della riflessione un tema centrale per la società moderna e per le RSA in generale: la solitudine negli anziani, considerata oggi una vera e propria malattia, perché non solo può compromettere il loro benessere psicologico, ma può anche aggravare una situazione clinica preesistente. Una solitudine che però si declina anche al plurale, perché spesso coinvolge anche gli operatori e le famiglie che si trovano a dover gestire situazioni complesse, segnate da malattia, difficoltà e perdita.

La solitudine rappresenta una dimensione fondante dell’esperienza umana, anche se appare in tutta la sua straripante enormità nelle situazioni di maggiore delicatezza quali la malattia, la fragilità, la vecchiaia. Rimane sullo sfondo per tutta la nostra vita come quell’indistinto dal quale veniamo e verso il quale approderemo” ha commentato Massimo Buratti. “Per questo motivo la missione di ciascuno di noi è quella di aiutare gli altri a sentirsi meno soli, a sentirsi pensati.

Il corso si è tenuto con la modalità dell’action learning, che prevede che i partecipanti siano una risorsa gli uni per gli altri attraverso il coinvolgimento attivo e la condivisione del proprio vissuto e delle proprie emozioni, creando così un clima di fiducia nel quale fare emergere dal gruppo stesso soluzioni strategiche. Un vero e proprio momento di formazione con l’obiettivo di creare una nuova consapevolezza nelle persone e renderle capaci di riconoscere e accogliere la solitudine, per poi cercare di superarla e contrastarla quando diventa elemento di sofferenza.

L’evento è stato organizzato con il patrocinio della Circoscrizione 3 di Torino e in collaborazione con Il Gioco è una cosa Seria, AR. CO. a.s.d - Arcieri Collegno – e l’Istituto Sacro Cuore.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium