/ Politica

Politica | 18 settembre 2023, 17:05

Blocco del traffico degli ecologisti, la solidarietà del Consiglio comunale ai tre giornalisti multati

In quella occasione tre cronisti erano stati sanzionati dalla Polizia Stradale in quanto pedoni sulla sede stradale

Blocco del traffico degli ecologisti, la solidarietà del Consiglio comunale ai tre giornalisti multati

Il Consiglio comunale richiama la tutela del diritto di cronaca nel rispetto dell’articolo 21 della Costituzione e approva un Ordine del giorno – prima firmataria Alice Ravinale (Sinistra Ecologista) – che ricorda un episodio dello scorso luglio, quando attivisti di Ultima Generazione avevano bloccato il traffico stradale tra Torino e Settimo Torinese per denunciare la gravità della crisi climatica in atto: in quell' occasione, tre giornalisti erano stati multati dalla Polizia Stradale in quanto pedoni sulla sede stradale.

Quanto accaduto appare molto preoccupante, recita il documento: l’eventualità che i giornalisti siano sottoposti a sanzione mentre svolgono il loro lavoro rischia di compromettere il diritto di informazione e di cronaca. “Non è nemmeno la prima volta che succede – aggiunge la consigliera rossoverde - già in altre azioni di attivisti per il clima a Torino alcuni giornalisti erano stati identificati e sanzionati. Il nostro atto non solo esprime la solidarietà della Città ai giornalisti sanzionati, ma ricorda anche al Prefetto e al Ministero dell’Interno che bisogna salvaguardare sempre il diritto di cronaca di cui all’articolo 21 della Costituzione, al fine di evitare che vengano elevate sanzioni nei confronti di giornaliste e giornalisti, fotoreporter e videoreporter nell’esercizio delle loro fondamentali funzioni”, ha spiegato Alice Ravinale.

La Sala Rossa, con questo atto, esprime solidarietà ai giornalisti sanzionati e chiede al Prefetto e al Ministero dell’Interno di dare comunicazione affinché sia salvaguardato l’articolo 21 della Costituzione per evitare siano elevate sanzioni a giornalisti, fotoreporter e videoreporter nell’esercizio delle funzioni.

Nel dibattito che ha preceduto la votazione, sono intervenuti in sostegno dell'approvazione del documento, oltre alla presentatrice del documento Ravinale, i consiglieri e consigliere Diena (SE), Conticelli (PD), Sganga (M5S), Garione (Moderati), Viale (Radicali + Europa), Apollonio (AD-Demos), Ciampolini (Torino Domani).

I consiglieri Crosetto (Fd'I), Ricca e Catizone (Lega) si sono pronunciati contro l'opportunità dell'Ordine del giorno, chiarendo che a loro avviso non si è trattata di una violazione del diritto di cronaca e dell'articolo 21 della Costituzione, ma di una violazione del Codice della strada, la cui sanzione giustamente non ha  impedito ai giornalisti - che potrebbero essere resi più riconoscibili - di scrivere e pubblicare i loro articoli.

Il voto ha dato come risultato 26 suffragi in favore e 3 contrari.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium