/ Attualità

Attualità | 26 settembre 2023, 11:20

Le Biblioteche di Torino fanno rete: nasce BI.TO che riunisce tutta l'area metropolitana in un unico sistema

Le biblioteche civiche torinesi si sono unite a quelle dello SBAM per coprire un bacino di 2 milioni di abitanti con oltre 4 milioni di titoli. Il nome è stato scelto da 35mila utenti tramite il voto online

foto di archivio

Le Biblioteche di Torino fanno rete: nasce BI.TO

È nato BI.TO, il sistema integrato delle biblioteche torinesi. Fino a oggi le biblioteche civiche erano differenziate da quelle dello SBAM (Sistema Bibliotecario dell'Area Metropolitana Torinese), non avendo un catalogo comune o la possibilità del prestito dai comuni fuori città. Adesso invece la rete è unica, da Carmagnola a Foglizzo, passando per Avigliana e fino a Verrua Savoia.

Alle 70 biblioteche dell'area metropolitana si sono aggiunte le 18 civiche torinesi, per un totale di oltre 750 mila iscritti che, in un anno, prendono in prestito in media 1 milione e 700 mila titoli. Sono oltre 4 milioni i libri che circoleranno nel nuovo sistema integrato, che coprirà un bacino di 2 milioni di abitanti.

Il nome BI.TO - Biblioteche Integrate del TOrinese è stato scelto da una votazione online alla quale hanno risposto quasi 35mila persone, che hanno scelto da una selezione finale di tre proposte. Il vincitore ha sbaragliato la concorrenza di SBAM-TO e di BIT - BiblioInsieme nel Torinese.

"La regione ha versato in maniera costante 1 milione e 300 mila euro nello SBAM, a dimostrazione che crediamo nel progetto - ha commentato l'assessore regionale alla cultura Vittoria Poggio - Inoltre rivendico con orgoglio anche l'aver saputo intercettare i fondi europei in questo ambito: le biblioteche coinvolte nel fondo del PNRR sono 30 su tutto il territorio. Voglio riportare questa frase di Jorge Luis Borges: <<Mi sono sempre immaginato il paradiso come una sorta di biblioteca>>".

"È importante che le biblioteche nello stesso territorio parlino lo stesso linguaggio - ha proseguito l'assessora alla cultura di Torino Rosanna Purchia - Così come i musei, anche le biblioteche cambiano pelle e diventano luogo di inclusione, accoglienza, arti performative, di medicina di base".

"Sappiamo che le persone che leggono hanno più accesso alla partecipazione politica e sociale e vivono meglio - ha concluso la presidente del sistema SBAM Laura Pompeo durante la presentazione di BI.TO al Palazzo della Regione Piemonte - lo dicono gli studi dell'OMS. La speranza di vita è più lunga per chi si informa, per chi studia, per chi legge. Ora lo possiamo dire: siamo il più grande sistema in Italia. Le biblioteche sono i presidi culturali più diffusi nei territori".

Francesco Capuano

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium