/ Attualità

Attualità | 08 novembre 2023, 18:18

Nella vecchia sede de 'La Stampa' la nuova biblioteca della Facoltà di Medicina

Possiede un patrimonio cartaceo complessivo di 61.758 monografie e 54.246 annate di periodici. Il taglio del nastro alla presenza del rettore di Unito Stefano Geuna

taglio del nastro

Nella vecchia sede de 'La Stampa' la nuova biblioteca della Facoltà di Medicina

Oggi, mercoledì 8 novembre, in via Chiabrera 27 si è tenuta la cerimonia d’inaugurazione della nuova sede della Biblioteca Federata di Medicina (BFM) “Ferdinando Rossi”. La Sede ha aperto al pubblico l’11 luglio 2023 ed è aperta dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17. Il progetto ha preso il via nel 2021 in seguito allo spostamento delle attività didattiche del Corso di Laurea in Medicina e Chirurgia presso l'edificio "ex La Stampa".

La nuova sede offre 38 posti a sedere, wi-fi, 2 postazioni informatiche e tutti i servizi BFM: consultazione, prestito libri, recupero di materiale bibliografico non disponibile nelle collezioni cartacee e digitali, informazioni e orientamento al bancone. Si erogano inoltre ricerche bibliografiche assistite su appuntamento, consulenze in materia di interrogazione delle risorse bibliografiche, gestione della bibliografia, bibliometria e open access.

I locali ospitano uno spazio di accoglienza, reference e consulenza bibliografica (44 mq) 2 postazioni per prestito/reference di base e 2 postazioni per consulenze bibliografiche/reference avanzato. Completa i servizi uno spazio di consultazione (137mq) con i posti di lettura, le postazioni informatiche e le collezioni cartacee disposte a scaffale aperto.

Oltre alle collezioni digitali, il patrimonio cartaceo consiste esclusivamente in libri e testi d’esame aggiornati e caratterizzati da ampie statistiche di circolazione/prestito. La sala di lettura è stata intitolata alla dott.ssa Annalisa Jourdan, bibliotecaria presso l’Università di Torino dal 2001 scomparsa improvvisamente per malattia il 14 febbraio 2023.

Nata nel 2016 come unione dei servizi bibliotecari di tutti i Dipartimenti di area medica dell’Università di Torino, la Biblioteca Federata di Medicina unifica le Aree Servizi Bibliotecari del Polo Medicina Torino e del Polo di Medicina Orbassano e Candiolo. È dedicata al compianto prof. Ferdinando Rossi, tra i più ferventi fautori della sua creazione. Eroga i propri servizi in 6 sedi, strategicamente collocate presso i luoghi in cui si esercita l’attività didattica, di ricerca e clinica della Scuola di Medicina sul territorio torinese e di Orbassano aperte al pubblico per un totale complessivo di 269 ore settimanali.

La BFM possiede un patrimonio cartaceo complessivo di 61.758 monografie e 54.246 annate di periodici. Oltre alle risorse bibliografiche digitali acquisite attraverso le licenze di Ateneo, sottoscrive su propri fondi l’accesso a 8 banche dati e 435 periodici elettronici. La sua mission si concretizza nei servizi erogati: offrire spazi di lettura e di studio, tutelare e valorizzare il patrimonio bibliografico, garantire l’accesso rapido e puntuale a contenuti bibliografici di qualità, fornire supporto di base, avanzato e formazione all’utenza su temi quali la valutazione critica dell’informazione, l’utilizzo delle fonti, le tecniche di ricerca bibliografica, la bibliometria e lo sviluppo di sintesi della letteratura, producendo – anche in ottica di terza missione – un impatto positivo sul territorio. 

I servizi BFM mirano alla maggiore integrazione e crescita della qualità percepita da parte degli utenti nell’ambito del Sistema Bibliotecario di Ateneo.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium