/ Moncalieri

Moncalieri | 09 dicembre 2023, 10:55

Moncalieri, il 2024 porterà alla fine i lavori per il recupero del parco del Castello Reale: un affare da due milioni di euro

Nei giorni scorsi incontro con una delegazione del Ministero della Cultura per fare il punto sulla situazione. L'assessore Laura Pompeo: "Tempi serrati per rispettare il cronoprogramma"

parco del castello di moncalieri

Moncalieri, il 2024 porterà alla fine i lavori per il recupero del parco del Castello Reale

Entro la fine del 2024 si concluderanno i lavori per il recupero del parco del Castello di Moncalieri, ma l’Amministrazione Montagna userà i prossimi dodici mesi anche per gettare le basi per la gestione di questo polmone verde, che sarà per la prima volta aperto al pubblico e alla cittadinanza.

Incontro con i delegati del Ministero della Cultura

Temi importanti legati ad uno dei progetti principali del Pnrr, su cui è stato fatto il punto nei giorni scorsi, quando in città è arrivata una delegazione del Ministero della Cultura a cui è stato dato conto dello stato di avanzamento dell’intervento. La visita è stata anche occasione per un sopralluogo conoscitivo dei luoghi. I lavori sono stati programmati in due tranche. Il primo, già realizzato, ha riguardato la pulizia dalla vegetazione infestante e un’analisi delle alberature di pregio, con una spesa di circa 110 mila euro.

Un affare da oltre due milioni di euro

Ma adesso l’attenzione si sposta sul secondo step, su cui si è in attesa della firma del contratto con l’azienda che si è aggiudicata l’appalto da 2,1 milioni di euro che riguarda gli aspetti architettonici e la componente impiantistica, il recupero dei percorsi, oltre a sicurezza, accessibilità e un piano di valorizzazione che prevede un investimento di 275 mila euro per la realizzazione di ausili alla visita con strumenti innovativi e digitali, segnaletica e pannelli informativi.

Questi interventi dovrebbero concludersi entro la fine del 2024 e saranno il prologo di un piano fi gestione del parco di durata decennale, che esplicita la capacità del progetto di autosostenersi e garantire nel contempo l'equilibrio tra conservazione, manutenzione e iniziative di valorizzazione.

Pompeo: "Tempi serrati per rispettare le scadenze"

L'assessore alla Cultura Laura Pompeo, che nel 2022 ha voluto la partecipazione della Città al bando della Next Generation EU, condivide la titolarità politica del progetto con il collega ai lavori pubblici Angelo Ferrero. "L’incontro con i delegati arrivati da Roma - ha spiega l’assessore Pompeo - ha confermato la centralità del Parco del Castello nelle strategie di sviluppo dell’infrastruttura verde della città, con la definizione di tempi certi nel processo di recupero e la conseguente apertura per la completa fruizione da parte della cittadinanza. Ci attende un cronoprogramma serrato nel 2024 per rispettare i tempi e completare i lavori entro la fine del 2024".

Massimo De Marzi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium