/ Moncalieri

Moncalieri | 16 marzo 2024, 11:22

Moncalieri rifà il look di Lungo Po Abellonio con i fondi del Pnrr: parco chiuso sei mesi per gli interventi

Un milione di euro l'investimento per cambiare volto alla parte della città che si affaccia sul fiume. E parte il cantiere per il 'salotto urbano' di piazza D'Alleo

Moncalieri rifà il look di Lungo Po Abellonio con i fondi del Pnrr

Moncalieri rifà il look di Lungo Po Abellonio con i fondi del Pnrr

Il sindaco Paolo Montagna lo aveva annunciato nei mesi scorsi, parlando del 2024 come l'anno in cui sarebbero partiti cantieri per 20 milioni di euro, con l'intento di cambiare il volto alla città. Ed allora ecco che Moncalieri si prepara a rifare il look di Lungo Po Abellonio grazie ai fondi del Pnrr.

Parco chiuso sei mesi per i lavori

Il parco e la viabilità cambieranno inevitabilmente e per consentire i lavori l'area verde sarà chiusa al pubblico per sei mesi. Nascerà un giardino attrezzato con giochi e percorsi pedonali: l'investimento è di poco superiore ai 750 mila euro. Cambierà anche il tracciato del percorso pedonale verso il fiume e a completare il tutto anche un’area cani e zone dedicata a sport e relax. Il tutto integrato da una nuova illuminazione a led, con panchine, portabici e cestini.

Ma c'è anche il versante viabilità. Con 400 mila euro si dirà addio al doppio senso di marcia, con Lungo Po Abellonio che diventerà a senso unico a scendere dalla rotonda su strada Torino al ponte dei Templari, con anche il rifacimento della pavimentazione e la realizzazione del marciapiede sul lato delle abitazioni.

Partito il cantiere di piazza D'Alleo

Ma non c'è solo questo: in questi giorni sono partiti anche i cantieri di piazza D'Alleo, che si trasformerà in una sorta di 'salotto urbano', con la creazione di un'area esterna polifunzionale per ospitare eventi ma anche per dare spazio ai giovani. Il costo, finanziato dai fondi Pnrr, ammonta a 350mila euro e la zona rimarrà chiusa fino a settembre.

Spariranno le auto da sotto le tettoie, dove sorgeranno delle zone dove sedersi creando spazi per l'interazione sociale. In un'altra porzione della piazza nascerà un circuito per il parkour, per venire incontro alle esigenze dei più giovani, così da rendere borgata Santa Maria sempre viva e attraente, non solo grazie alla presenza del centro polifunzionale.

Massimo De Marzi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium