/ Politica

Politica | 02 aprile 2024, 10:07

Pasqua da record per i turisti, Lo Russo: "Torino lascia stupiti. Vogliamo essere porta d'accesso per Piemonte e Valle d'Aosta"

Rispetto a Roma e Firenze, il capoluogo piemontese ha un "turismo di livello più alto*

turisti in città con bus

Polverizzati i record di presenze per Torino durante il ponte di Pasqua

"Puntiamo molto sulla vocazione turistica del nostro territorio, che propone un'offerta culturale e artistica davvero ricchissima e che, anche grazie agli investimenti e alle azioni che stiamo continuando a mettere in campo, sta diventando sempre più attrattivo per turisti e torinesi". Così il sindaco di Torino, Stefano Lo Russo, commenta i risultati turistici del lungo Ponte di Pasqua. Nonostante la pioggia ed il meteo incerto, sono 4 milioni le persone che hanno deciso di trascorrere qualche giorno di vacanza in Piemonte. 

I numeri 

Il capoluogo piemontese poi ha fatto registrare il tutto esaurito. Nel weekend l'Egizio ha accolto 20.710 visitatori, quasi 2mila in più rispetto allo scorso anno, con oltre 5.400 presenze nel giorno di Pasqua. Al Museo del Cinema, invece, i visitatori sono stati 16.500 nel corso del ponte pasquale, chiudendo un marzo da record con oltre 93mila presenze. 

Tra le mete più visitate anche la Reggia di Venaria, i suoi giardini e il Castello della Mandria, che hanno accolto, durate il fine settimana, oltre 21 mila persone. 

"Torino lascia stupiti" 

"Abbiamo polverizzato - ha aggiunto questa mattina Lo Russo ai microfoni di TO Radio - i record di Pasqua: è un turismo che mi fa piacere vedere perché tantissimi italiani, così come stranieri, stanno scoprendo la città". "È un turismo - ha aggiunto - anche culturale, quindi che fa del bene alla città". 

"Torino normalmente - ha proseguito il sindaco - non innesca grandi aspettative in chi viene, ma tutti restano stupiti e dicono di farla conoscere: è quello che stiamo facendo e i risultati ci stanno dando ragione". E rispetto alle altri grandi città italiane, come Roma e Venezia, il capoluogo attira un "turismo di livello più alto".

"Torino porta d'accesso" 

E sul futuro, Lo Russo ha chiarito come l'obiettivo sia consolidare "Torino e farla diventare porta di accesso di tutto il Piemonte". "Non mi dispiacerebbe si facesse quest'ulteriore salto di qualità, diventando porta di accesso di tutta la nostra regione e anche della Valle d'Aosta". 

Cinzia Gatti

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium