/ Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 22 luglio 2019, 15:10

Ferrovia Canavesana, Uncem: “Disagi non più accettabili”

“Intervenga la Regione e obblighi Gtt a dare un servizio efficiente”

Ferrovia Canavesana, Uncem: “Disagi non più accettabili”

 

Il Presidente regionale Uncem Lido Riba, con tutta la Giunta e il Consiglio, si unisce alla mobilitazione dei pendolari della linea ferroviaria "Canavesana", Sfm1 Pont-Rivarolo-Torino-Chieri.

Già in diverse occasioni Uncem e i Sindaci dei territori toccati dalla ferrovia che collega Torino e Canavese avevano alzato la voce contro Gtt che sta gestendo un servizio in modo non adeguato, con continui ritardi e anche tagli improvvisi delle corse. Una situazione grave proprio sulla linea che sale verso il Parco Gran Paradiso e che d'estate potrebbe essere utilizzata da turisti e non solo da pendolari. Proprio come la Torino-Ceres, che nei mesi estivi viene addirittura fermata. Scelte del Gruppo Torinese trasporti che Uncem non ha mai condiviso.

"Anzi, le abbiamo sempre stigmatizzate - spiega il Presidente Riba - e ora chiediamo alla Regione, con l'Assessore Gabusi di intervenire su Gtt affinché chiarisca obiettivi e modalità organizzative. I pendolari si sentono presi in giro. E i territori sono obiettivamente penalizzati, in scacco. Gtt risponda e non sia latitante".

 

comunicato stampa

Ti potrebbero interessare anche:
Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium