/ Attualità

Attualità | 13 febbraio 2020, 15:59

Biraghi e Coldiretti Sardegna, la collaborazione continua: presentato il nuovo "pecorino da tavola etico solidale" [VIDEO]

L’azienda cuneese, insieme ai pastori sardi, lancia sul mercato un prodotto di rara qualità, con una confezione pensata su misura del consumatore

Biraghi e Coldiretti Sardegna, la collaborazione continua: presentato il nuovo "pecorino da tavola etico solidale" [VIDEO]

Un gusto dolce e delicato, frutto di una lunga stagionatura e dell’incontro tra la qualità della materia prima sarda e la competenza di Biraghi. E’ stato presentato oggi, nel punto vendita di piazza San Carlo, il “nuovo pecorino da tavola etico-solidale”.

Alla presenza di Claudio Testa, direttore marketing e strategie commerciali Biraghi S.p.A. e Battista Cualbu, presidente Coldiretti Sardegna, è stato lanciato il nuovo formaggio realizzato con il 100% di latte di pecora sardo. La confezione è particolare, pensata per il comfort del consumatore: l’apertura è facilitata, con la zip “apri e chiudi”, mentre l’interno è composto da un vassoietto facilmente estraibile che permette di mangiare il formaggio senza sporcarsi. All’interno della confezione una fetta da 150 grammi, senza crosta laterale. Gli ingredienti del pecorino sono il latte di pecora, il sale e il caglio. Tra le caratteristiche organolettiche spicca la pasta uniforme, il colore bianco paglierino, il profumo gradevole di pecora e un sapore tanto morbido quanto delicato.

L’iniziativa è stata sviluppata con la Cooperativa Pastori Dorgali, che raggruppa 190 aziende e si pone il prezioso obiettivo di ampliare le occasioni di consumo del pecorino grazie a taglio a spicchio e al sapore delicato. Si tratta del secondo prodotto dopo il “grattugiato fresco Ricetta Tipica” lanciato sul mercato nel 2017. “A distanza di tre anni, siamo felici di dare un seguito alla collaborazione con Coldiretti Sardegna e la Cooperativa Pastori Dorgali” spiega Claudio Testa. “Con questo prodotto abbiamo voluto rispondere alle esigenze del consumatore, proponendo un pecorino dolce da tavola, per il consumo quotidiano, realizzato con 100% di latte sardo” conclude il direttore marketing.

Felice e soddisfatto dell’accordo Battista Cualbu, presidente di Coldiretti Sardegna: “Crediamo tantissimo in questo nuovo progetto. Il grattugiato aveva portato de benefici a tutta la filiera, dopo tre anni non ci limitiamo a festeggiare i successi, ma facciamo un passo avanti con un pecorino oggi non ancora presente sul mercato”. Fondamentale l’apporto di Leonardo Salis, presidente della Cooperativa Pastori Dogali: "Questo prodotto è frutto del lavoro sinergico e del grande contributo della Biraghi, un interlocutore illuminato che non solo garantisce un prezzo equo ai soci della cooperativa, ma ci aiuta a crescere".

La competenza e la visione di Biraghi, la qualità delle materie prime e la passione dei pastori sardi: così, a Torino, viene presentato il primo “perorino da tavola etico-solidale".

Andrea Parisotto

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium