/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 26 giugno 2020, 07:30

Minimalismo, uno stile sempre più di tendenza

Il minimalismo è una corrente che non vedrà mai la fine.

Minimalismo, uno stile sempre più di tendenza

Il minimalismo è una corrente che non vedrà mai la fine. In effetti, questo movimento riesce ad essere sempre entusiasmante e bello da vedere. Ad ogni modo, non tutti conoscono cosa significa riuscire a creare un design minimalista. Altri invece, vorrebbero arredare la propria casa o il proprio studio in questo modo ma non sanno proprio da dove partire.

Nel mondo del design, sono molti i prodotti che sono stati ispirati a questa corrente. Molte delle lampade a sospensione di design Foscarini ad esempio, sono state disegnate traendo ispirazione da questo stile. Facile da abbinare in molti contesti, ha permesso agli oggetti di questo noto e famoso marchio italiano di diventare tra i più utilizzati in tutto il mondo.

A questo proposito, ecco tutto ciò che c'è da sapere in merito a tale argomento, così da far entrare il minimalismo nella propria abitazione e riuscire ad ottenere il meglio da quello che si può definire come un vero e proprio stile di vita.

Cos'è il minimalismo?

Come prima cosa quindi, è bene comprendere che cos'è il Minimalismo. Ebbene, come molte correnti di design ed arredamento, anche il minimalismo è nato dall'arte. Questa tendenza è stata comune per un determinato periodo di tempo, dove artisti ribelli e anti-conformisti la esprimevano nelle proprie opere. Ecco che quindi si rimuovano tutti gli elementi superflui e si dava massima importanza al centro dell'opera, la rappresentazione fine a sé stessa. Allo stesso tempo, anche in letteratura ci fu un grande successo di questa corrente. I testi poetici appartenenti al Minimalismo sono infatti semplici, senza parole o pensieri ridondanti e con pochi vezzeggiativi.

Ecco che quindi nasce uno stile di vita minimalista, prendendo alla lettera i concetti espressi sotto forma di arte, lasciando fuori dalla propria esistenza ciò che viene considerato superfluo e poco utile. Chi vuole scegliere questa corrente dunque, non inserisce nella propria casa quelli che sono puri oggetti decorativi, piuttosto si concentra sulla pratica, su ciò che ha vero valore e può essere sfruttato giorno dopo giorno. Ancor di più, per alcuni il minimalismo è sinonimo di gioia. Questo modo di vedere le cose riesce a portare un equilibrio sia psicologico che spirituale e permette di avere un ordine equilibrato nella propria vita. Difatti, il design minimalista ha come base fondamentale la gioia ed il valore di un oggetto. Dunque, se un cimelio donato da una persona cara non ha un'applicazione pratica, il minimalismo non dice di gettarlo via, ma di valorizzarlo per la sua essenza gioiosa.

Cosa non può essere definito minimalismo?

A volte alcuni potrebbero confondersi con quella che è la definizione di minimalismo. Attenzione, questa corrente non va intesa come negazione di ogni oggetto ed eliminazione di ogni cosa dalla propria vita. Non occorre neanche dimezzare il proprio guardaroba ed indossare sempre le solite tre t-shirt. L'obiettivo del minimalismo è quello di trovare la felicità con quel che si ha, dando poca importanza a ciò che si può ritenere superfluo e privo di valore, che sia esso pratico o emotivo. Solo in questo modo si può raggiungere il giusto equilibrio seguendo la filosofia minimalista.

Quali sono alcuni consigli per arredare in modo minimalista?

A questo punto, qualcuno potrebbe chiedersi come poter arredare la propria abitazione in modo minimalista. Ebbene, ecco quelli che sono alcuni consigli da seguire se si vuole ottenere un design equilibrato che rispecchi al meglio tale tendenza.

Eliminare gli elementi inutili: come già ripetuto diverse volte, gli elementi inutili vanno eliminati dalla propria casa. Ci sono molteplici oggetti che spesso si accumulano e riempiono spazio nella propria casa, ma non hanno alcun valore. Disfarsi definitivamente di essi può essere la mossa giusta per recuperare spazio e dare sfogo alla propria vena minimalista.

Colori? No grazie: uno degli aspetti del minimalismo è quello di fare a meno dei colori. Dunque, è bene prediligere oggetti e mobili di colori chiari, meglio se bianchi o grigi. In questo modo, è possibile trovare una vera e propria armonia passeggiando per le diverse stanze, senza apparire kitsch o stravaganti.

Non rinunciare alle piante: essere minimalisti non vuol dire rinunciare alle piante. In effetti, chi sceglie uno stile decorativo del genere può sviluppare il proprio codice verde. Anzi, a volte sfruttare le piante può essere il modo migliore per dare sfogo alla propria creatività minimalista e zen.

Preferire materiali naturali: chi si definisce minimalista è un amante della natura. Per questa ragione, tra i tanti prodotti disponibili, è bene prediligere quelli che sono materiali naturali. Quali sono alcuni di questi materiali? Come prima cosa sicuramente il legno, poi la Iuta ed il Rattan. In questo modo eviterai di avere in casa materiali particolarmente freddi come acciaio o ferro.

Minimalismo e qualità: i prodotti di qualità sono spesso associati al minimalismo. D'altronde, riuscire ad ottenere oggetti che riescano ad essere funzionali al punto giusto non è semplice. Solo i migliori brand del settore riescono a produrre mobili e decorazioni del genere.

Minimalismo pratico e digitale

Infine, è bene aprire una piccola parentesi su quello che alcuni possono definire come minimalismo digitale. D'altro canto, per accogliere nella propria abitazione un arredamento minimalista bisogna accogliere questa corrente anche nella propria vita privata. In che modo? Ebbene, alcuni possono sistemare quelle che sono alcuni aspetti sui propri dispositivi digitali.

Ad esempio, sul proprio smartphone, occorre sistemare quelle che sono le applicazioni principali. Magari si possono creare cartelle apposite dove inserire le applicazioni oppure eliminare le app che non servono. In questo modo, è possibile sperimentare i vantaggi del minimalismo anche nella vita di tutti i giorni. Il discorso è analogo anche sul proprio computer, organizzando file e programmi secondo un ordine preciso.

In ultima analisi, se si fa entrare il minimalismo nella propria vita e si prova questa corrente nell'arredamento ed altri aspetti, allora si potranno davvero ricevere numerosi benefici!

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium