/ Cronaca

Cronaca | 16 ottobre 2020, 13:43

Tragedia di San Benigno, arrestato il figlio della vittima

I carabinieri lo hanno catturato a Pont, dopo che si era dato alla fuga

Tragedia di San Benigno, arrestato il figlio della vittima

Svolta nell'omicidio di San Benigno. I Carabinieri di Torino hanno catturato a Pont Canavese il figlio della vittima, il 45enne Renato Vecchia, ritenuto l'autore del tragico fatto di sangue, che si era dato alla fuga.

La vittima, la 64enne Ermanna Pedrini, era stata trovata stata accoltellata in casa dai militari. Sul luogo del delitto sono arrivati il procuratore di Ivrea, Ferrando e il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Torino, Rizzo. I carabinieri avevano subito ipotizzato un litigio in cucina con l'aggressore, viste le sedie ritrovate per terra.

Quella condotta dai carabinieri per rintracciare l'omicida in fuga è stata una vera e propria caccia all'uomo. Posti di controllo in tutto il canavese con l'impiego di un un elicottero. Finché, a Pont, i militari dell'Arma hanno rintracciato l'auto del fuggitivo, una Clio amaranto condotta da un amico che lo ospitava a casa, dove è stata fatta irruzione per la cattura.

L'uomo non ha avuto il tempo di accorgersi della presenza degli investigatori, che lo hanno immediatamente bloccato ed ammanettato. Nella gazzella dell'Arma che lo conduceva alla caserma di Volpiano si è limitato a dire di aver capito perché lo portavano lì.

m.d.m.

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium