/ Cronaca

Cronaca | 22 novembre 2020, 14:37

Parella, il prato ridotto a “selva” diventa una discarica a cielo aperto

L'area di Via Madonna delle Salette, incolta e inedificata da anni, è quella dove sarebbe dovuto sorgere il PalaVolley. Il Comitato Parella Sud-Ovest: "Ultimo sfalcio a maggio, vogliamo più cura"

Parella, il prato ridotto a “selva” diventa una discarica a cielo aperto

Non c'è pace per il prato di Via Madonna delle Salette, al confine tra Torino e Collegno: l'area su cui il Volley Parella avrebbe voluto far sorgere il proprio quartier generale multifunzionale, progetto che lo scorso anno aveva suscitato un grande dibattito tra favorevoli e contrari, versa attualmente in condizioni disastrose.

L'ultimo sfalcio, infatti, risale allo scorso maggio e l'erba alta ha nel frattempo provocato un “effetto selva” in grado di rendere il luogo ideale per l'abbandono abusivo di rifiuti e altre situazioni di degrado: l'ultimo, in ordine cronologico, riguarda numerosi involucri di plastica voluminosi, mentre nelle scorse settimane erano andate addirittura a fuoco due auto in circostanze misteriose. Come se non bastasse, negli ultimi giorni è comparso anche un autobus con tanto di inquilino avvezzo a scaricare le proprie acque e i propri rifiuti direttamente nel prato.

A chiedere un intervento per ripristinare il decoro della zona è il Comitato Parella Sud-Ovest: “Il secondo sfalcio - dichiara il presidente Lorenzo Paparo – previsto per ottobre non è stato eseguito: da quando l'erba è tornata ad essere sufficientemente alta sono tornati anche gli abbandoni di rifiuti, mentre sul marciapiede non si riesce più a camminare. Vorremmo più cura e più chiarezza sulla gestione di questa parte di quartiere”.

Marco Berton

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium