/ Cronaca

Cronaca | 18 dicembre 2020, 16:46

“Basta tasse, vogliamo il diritto allo studio”: universitari in piazza per chiedere il blocco delle rate

Presidio in piazza Castello e presso il Rettorato: una trentina i manifestanti che hanno acceso i riflettori sugli alti costi d’istruzione in un momento di difficoltà economica

la protesta degli studenti universitari in centro a Torino

gli universitari in piazza per chiedere il blocco delle rate

Tornano a far sentire la loro voce gli studenti universitari che si oppongono alle tasse e rivendicano il diritto allo studio. Sono una trentina le persone che oggi pomeriggio hanno dato vita a un doppio presidio in piazza Castello, davanti alla sede della Regione Piemonte, e presso la sede delle Rettorato.

Al grido di “Basta tasse, vogliamo il diritto allo studio”, gli studenti universitari hanno avanzato alcune richieste a seguito di una pandemia e conseguente crisi economica che hanno reso complicata per molti la possibilità di sostenere le spese. Tra le pretese degli studenti scesi in piazza spiccano il blocco della terza e quarta rata delle tasse universitarie, l’abolizione delle more per i ritardi nel pagamento e un semestre bonus per consentire a tutti di laurearsi in tempo senza dover pagare nuove tasse.

La protesta è avvenuta in concomitanza con il Consiglio di amministrazione dell’Università di Torino, riunitosi per discutere del bilancio 2020. Gli studenti hanno richiesto anche un deciso aumento delle borse di studio, ritenute ad oggi poche e insufficienti e l'abolizione dei criteri di merito per accedervi, oltre a investimenti in studentati pubblici.

Vogliamo sostegni reali per tutti: l’università e coloro che la vivono sono semplicemente scomparsi dal dibattito e condannati all'invisibilità e spesso a dover rinunciare agli studi” hanno spiegato gli studenti.

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium