/ Cronaca

Cronaca | 11 gennaio 2021, 13:00

Ancora violenza tra le mura di casa: aggredisce la compagna tentando di spingerla giù dalle scale

I fatti accaduti lo scorso martedì in zona Barriera di Milano: in manette 49enne romeno

arresto della Polizia

ancora violenze tra le mura domestiche: in manette 49enne romeno

Sono circa le 17 e dal portone di uno stabile in zona Barriera di Milano una donna sta allertando il 112.

Questa si è appena allontanata dalla propria abitazione dove il compagno, un cittadino romeno di quarantanove anni, ha tentato di aggredirla. Agli agenti del commissariato giunti sul posto, la vittima racconta di una discussione avuta nel corso della mattinata con l’uomo, dovuta all’abuso di sostanze alcoliche da parte di quest’ultimo. La donna era poi uscita per effettuare delle commissioni, ricevendo continue chiamate da parte del compagno che le chiedeva dove si trovasse.

Al suo rientro non lo aveva trovato in casa, nel frattempo uscito per andare a bere, ma le telefonate di controllo erano proseguite per alcune ore. Lo straniero si era poi ripresentato alla compagna in un completo stato di ubriachezza e dopo averle rivolto una serie di minacce ed insulti, aveva provato a spingerla dalla scala sulla quale si trovava per appendere delle tende.

Non nuovo ad episodi di questo genere, la donna ha proseguito il proprio racconto negli uffici di via Botticelli dove ha riferito di giornate in cui era andata a lavoro e il quarantanovenne l’aveva seguita, della necessità di effettuare delle videochiamate per dimostrargli dove si trovasse, delle minacce che le proferiva quando era stata costretta a richiedere l’intervento delle forze dell’ordine per proteggersi dal suo comportamento aggressivo.

Il quarantanovenne, con precedenti di Polizia, è stato arrestato per maltrattamenti.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium