/ Cronaca

Cronaca | 26 gennaio 2021, 10:41

San Donato, vandalizzata per l'ennesima volta la Cabina dell'Arte Diffusa di piazza Peyron

Ignoti hanno tentato di rimuovere la statua realizzata da Lele De Bonis e ancorata al tetto dell'ex punto telefonico. L'ideatore del progetto D'Antonio: “Siamo ostaggio di queste persone”

San Donato, vandalizzata per l'ennesima volta la Cabina dell'Arte Diffusa di piazza Peyron

Ancora atti di vandalismo contro la Cabina dell'Arte Diffusa di Piazza Peyron, nel cuore liberty del quartiere San Donato: durante una delle scorse notti, infatti, ignoti hanno tentato di rimuovere l'opera 'L'uomo falco', realizzata dall'artista Lele De Bonis e ancorata con bulloni al tetto della stessa cabina. La statua è stata poi rimossa dal punto telefonico pubblico trasformato in galleria d'arte contemporanea, e gestito attraverso un patto per i beni comuni, dal presidente dell'associazione Tribù del Badnightcafè Daniele D'Antonio.

A segnalare l'accaduto è lo stesso D'Antonio: “Siamo in contatto – dichiara - con la Circoscrizione 4, nostro interlocutore amministrativo, perché vogliamo trovare soluzioni che consentano a questo progetto di proseguire in maniera efficace. Lo facciamo perché piace alle istituzioni, ovviamente a noi e agli abitanti del quartiere che contribuiscono quotidianamente portando libri per il book-crossing. In questo momento siamo ostaggio di non più di tre o quattro persone, indipendenti tra loro, che ci ostacolano in modo doloso e anonimo”.

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium