/ Cronaca

Cronaca | 22 febbraio 2021, 15:04

Castelli imputata per diffamazione a Torino, Fassino in aula: "Politica rifiuti linguaggio d'odio"

Nel 2016, in occasione delle Comunali, la deputata 5 Stelle aveva postato una foto dell'ex sindaco in compagnia di una candidata Pd impiegata al bar tribunale, in passato al centro di vicende giudiziarie

Piero Fassino in conferenza

Piero Fassino, ex sindaco di Torino

"Il linguaggio d’odio e la diffamazione infettano società, rete e istituzioni. So quanto è diffuso, essendone stato più volte vittima". Lo ha detto l'ex sindaco di Torino Piero Fassino, dopo che stamattina è stato sentito in qualità di testimone al processo che vede imputata per diffamazione la parlamentare del Movimento 5 Stelle Laura Castelli, che nel 2016, durante la campagna elettorale per le Comunali, aveva postato su Facebook una foto di Fassino in compagnia di Lidia Lorena Roscaneanu, candidata con il Pd alla circoscrizione 3 di Torino e impiegata al bar del palazzo di giustizia, in passato al centro di vicende giudiziarie. Castelli, fra le altre cose, aveva scritto nel post: "Che legami ci sono tra i due?".

"Sono comportamenti inaccettabili sempre - dice Fassino - tanto più gravi quando a ricorrervi è chi riveste incarichi politici. Potremo sconfiggerlo soltanto quando tutti smetteranno di usarlo come strumento di battaglia politica. E allora - conclude - sarà un momento in cui cresceremo in civiltà".

Marco Panzarella

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium