/ Cronaca

Cronaca | 26 marzo 2021, 10:22

"Riportiamo il sorriso ai bambini": in piazza gira la giostra dei lavoratori del luna park [FOTO e VIDEO]

Un centinaio gli esercenti in piazza Castello. L'assessore Poggio: "Dopo Pasqua al lavoro per ripartire in tutti Comuni"

"Riportiamo il sorriso ai bambini": in piazza gira la giostra dei lavoratori del luna park [FOTO e VIDEO]

Un anno di chiusura quasi totale, centinaia di luna park e circhi annullati in tutta Italia, oltre cinquemila famiglie senza lavoro e reddito dal primo lockdown. È il tragico il bilancio degli ultimi dodici mesi per gli esercenti dello spettacolo viaggiante e circense che, nella mattinata di oggi, sono scesi in piazza in tutta Italia per accendere un faro sulla crisi del settore e richiedere la ripartenza, in sicurezza, della stagione 2021. A Torino un centinaio gli operatori in piazza Castello.

"Una situazione che non avremmo mai pensato di vivere"

"Mai avremmo pensato di trovarci in una situazione del genere - spiega Marco Della Ferrera, vicepresidente di Asnev -. Riteniamo ingiuste certe disposizioni adoperate a nostro sfavore, non riusciamo a concepire l'apertura dei centri commerciali o dei giardini pubblici e i divieti alla nostra attività. Noi lavoriamo all'aperto su suolo pubblico, rispettando le regole, garantendo il distanziamento, facendo annunci al microfono per ricordare alla gente di non assembrarsi, usando i disinfettanti. L'obiettivo ora dev'essere riaprire il prima possibile".


[Palloncini liberati in cielo al termine della manifestazione in piazza Castello]

Poggio: "Dopo Pasqua un incontro per ripartire"

Dal palco è intervenuta anche l'assessora al commercio e alla cultura della Regione Piemonte Vittoria Poggio: "Dopo Pasqua faremo un incontro con Anci e Uncem affinché si prendano accordi per lavorare in sicurezza nei vari Comuni. Anche il governo sta cambiando passo, l'interlocuzione con i ministri Franceschini e Giorgetti è costante. Porteremo avanti tutte le istanze e cercheremo di trovare la modalità migliore per ripartire; da parte mia c'è la piena volontà".

Il sogno innocente dell'infanzia, la malinconia di un mondo a luci spente, il ricordo di colori sfavillanti e musiche che animavano le feste: è come la pellicola consumata di un vecchio film, l'atmosfera che si respira in piazza, non a caso richiamata dalle musiche di Ennio Morricone e Nicola Piovani diffuse dagli amplificatori. Inevitabile il rimando alla tradizione storica del Carnevale torinese, quando ancora le giostre erano allestite in piazza Vittorio.

Presenti, tra le istituzioni, per la Lega, anche il senatore Giorgio Bergesio e la deputata Elena Maccanti: "Rinnoviamo la promessa di riaprire tutte le attività per riportare il sorriso ai bambini e la felicità - hanno detto -: è il nostro impegno di ieri, oggi e domani".

Manuela Marascio

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium