Elezioni comune di Torino

 / Attualità

Attualità | 21 giugno 2021, 14:04

Che fine ha fatto Dafne? Vanchiglietta in pensiero per una delle sue oche

La scomparsa è stata riscontrata la scorsa settimana a seguito dello starnazzare disperato della 'compagna' Calypso. Entrambe erano state introdotte nel 2017 all'altezza del ponte di corso Regina

Che fine ha fatto Dafne? Vanchiglietta in pensiero per una delle sue oche

foto tratta dal gruppo FB "Sei di Vanchiglietta se..."

Da circa una settimana Vanchiglietta è un po' più triste: è infatti scomparsa nel nulla Dafne, una delle due oche che dal 2017 stazionano nel Po nei pressi del ponte di corso Regina Margherita e che spesso si facevano vedere in coppia sul lungo fiume attirando residenti e curiosi.

La disperazione della 'compagna' Calypso

La notizia ha iniziato a circolare dallo scorso martedì sui gruppi Facebook dedicati al quartiere e rapidamente ha ricevuto decine di commenti e condivisioni da parte di chi era ormai abituato a condividere il percorso ciclo-pedonale che costeggia il fiume con lei e la 'compagna' Calypso. La scoperta è stata fatta proprio sentendo quest'ultima starnazzare disperata per l'assenza di Dafne: “Stanotte – scriveva Flavia il martedì stesso – una delle due oche è scomparsa, l'altra la sta chiamando senza sosta. Qualcuno ha notizie?”. “È sola – aggiungeva Domenica – e si sta disperando”.

Tra i primi ad attivarsi nelle ricerche c'è stato chi Dafne e Calypso le aveva portate nel ricordo di Guendalina, un'altra oca uccisa da un pitbull. Stiamo parlando dei membri del gruppo 'Curiosità di Torino'. Dopo qualche giorno dall'accaduto, su Dafne non sono arrivate più notizie: “Abbiamo fatto denuncia - comunica Lidia – e avvisato la LIPU, Calypso si sta tranquillizzando: cerchiamo di darle da mangiare e vedere se sta bene, è circondata dalle anatre che non la lasciano mai sola”.

Marco Berton

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium