/ Moncalieri

Moncalieri | 12 luglio 2021, 12:22

A Moncalieri un convegno sull'imprenditoria femminile del territorio all'epoca del Covid

Appuntamento online dalle ore 17.30 di oggi, lunedì 12 luglio, sulla pagina Fb della biblioteca Arduino. Laura Pompeo: "Importante tenere i riflettori accesi su temi come questo". Chiusa con successo la VI edizione di “Dialoghi sul paesaggio”

biblioteca arduino moncalieri

A Moncalieri un convegno sull'imprenditoria femminile del territorio all'epoca del Covid

Oggi, lunedì 12 luglio, dalle ore 17.30 alle 19, la Biblioteca civica Arduino di Moncalieri ospiterà sulla propria pagina facebook, nell’ambito della rassegna “Voci di donne “un pomeriggio dedicato all’imprenditoria femminile moncalierese.

La rassegna “Voci di donne”, a cura dell’Assessorato alla Cultura e alle Pari Opporunità di Moncalieri e dell’associazione Il Rosa e il Grigio, ha avuto avvio lo scorso inverno con le interviste alle europarlamentari Gianna Gancia e Patrizia Toia, e con un convegno dedicato agli stereotipi di genere.

Questa volta darà invece la parola ad alcune fra le numerose donne impegnate sul territorio di Moncalieri in attività di direzione e gestione di impresa, che potranno “narrarsi” e dare voce all'azione delle donne e al loro impegno come protagoniste del territorio, specie in un periodo come quello attuale segnato da difficoltà e sfide di grande rilevanza strategica.

A completamento delle testimonianze, verrà inoltre proposta una riflessione di carattere sociologico sul valore innovativo dell'imprenditoria femminile. L’evento è patrocinato dalla Città di Moncalieri e organizzato dall’associazione Il Rosa e il Grigio, che opera per valorizzare le competenze e le esperienze femminili, favorendo il passaggio intergenerazionale tra donne.

Sono molto soddisfatta del lavoro svolto in questi anni con ‘Il Rosa e il Grigio’: dopo altre esperienze condivise, abbiamo iniziato il 2021 offrendo diversi spunti di riflessione e testimonianze sulla parità di genere. Ora questo incontro ci da modo di continuare a tenere i riflettori accesi su questi temi – dichiara l’assessore alla Cultura e alle Pari Opportunità Laura Pompeo – Le ricerche più recenti evidenziano tra l’altro come le buone pratiche aziendali per favorire la parità di genere, o la presenza di donne in posizioni di vertice, influiscano positivamente sui risultati d’impresa e come catalizzatori di nuovi talenti”. La conferenza si collega idealmente al lavoro voluto dall’Assessorato e pubblicato un anno fa “Donne e management: una questione di opportunità”.

Intanto si è concluso il VI Convegno Internazionale su Parchi e Giardini Storici – Dialoghi sul Paesaggio, che ha visto l’Assessorato alla Cultura e al Turismo della Città coronare il lavoro che ogni anno porta Moncalieri “Città nel Verde” alla ribalta internazionale.

A partire dalla 53esima Conferenza Mondiale della Federazione Internazionale degli Architetti del Paesaggio (IFLA) svoltasi a Torino nel 2016, è stato infatti avviato qui il confronto con importanti esperienze di gestione di parchi e giardini. Il «sistema del verde storico» - inteso come insieme integrato di giardini, parchi, siti di rilevanza storica, artistica, paesaggistica e rurale d’interesse pubblico - ha infatti un ruolo funzionale di organizzazione del paesaggio ed è un elemento centrale nell’ambito della valorizzazione dei beni culturali e dello sviluppo dei territori.

Quest’anno “Dialoghi sul paesaggio” si e’ fregiato in particolare del patrocinio della Fao, l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura, che ha inserito l’edizione 2021 nel calendario ufficiale delle celebrazioni per l’Anno Internazionale della Frutta e delle coltivazioni agricole (AIFV: IYFV-International Year for Fruit and Vegatables), tema a cui sono stati dedicati diversi contributi del Convegno.

"Tra le molteplici iniziative di ‘Moncalieri Città nel Verde’ - afferma l’Assessore alla Cultura e al Turismo Laura Pompeo – i ‘Dialoghi sul paesaggio’ sono senza dubbio il momento più importante e denso di spunti e sviluppi progettuali. Penso in particolare ai progetti di recupero e valorizzazione di una risorsa eccezionale come il Parco Storico del Castello Reale, recentemente acquisito al patrimonio cittadino e la cui apertura costituisce la sfida più rilevante, insieme agli esperti del Disafa dell’Università di Torino. E penso a quanto ciascuno di noi ha percepito il bisogno di verde e natura durante il difficile periodo che abbiamo attraversato".

 

m.d.m.

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium