/ Cultura e spettacoli

Cultura e spettacoli | 14 novembre 2021, 08:57

Atlante: "Paure e verità combattono e coesistono nella nostra musica"

Il trio torinese: "La nostra Torino è fatta di club, circoli Arci e giovani associazioni che propongono musica dal vivo sempre nuova. È fatta di serate rock, techno, cantautorali"

Il trio Atlante

Il trio Atlante

Gli Atlante sono un trio torinese caratterizzato dalle sonorità di stampo angloamericano e dall’introspezione dei testi in italiano. Si sono formati nel 2016 e a fine mese pubblicheranno il nuovo album paure / verità. Il lavoro discografico è stato anticipato dal singolo “Murphy” che rappresenta un invito a non avere aspettative riguardo agli eventi della vita perché comunque andranno, nel bene e nel male saranno sempre diversi dalle aspettative. Gli Atlante presenteranno in anteprima paure / verità all’OFF TOPIC il 20 novembre.

Come si sono formati gli Atlante e perché si chiamano così?
Gli Atlante si sono formati quasi sei anni fa, più precisamente nel gennaio 2016, dalla nostra volontà (soprattutto quella di Claudio, voce e chitarra) di suonare canzoni in italiano che rappresentassero i nostri sentimenti e le nostre riflessioni personali. Il nome deriva proprio dalla figura mitologica greca, metafora delle canzoni scritte da Claudio, che reggono il suo mondo interiore "sulle spalle”.

Tre parole per descrivervi a qualcuno che non vi ha mai ascoltato e quindi convincerlo a farlo?
Introspezione, Rock, Autotune. Queste tre parole sono anche tre elementi che si trovano negli Atlante del presente e delineano il carattere delle canzoni che scriviamo.

Atmosfere musicali oltreoceano ma linguistiche italiane, da cosa traete ispirazione per la vostra musica e i vostri testi?
Negli anni sono cambiati molto gli ascolti che influenzano la nostra musica. La cosa molto particolare è che a parte pochi progetti in comune ascoltiamo tutti musica differente, e questo è sempre stato punto di forza. Tra gli ascolti che più ci hanno influenzato agli inizi ci sono sicuramente i power trio di stampo math rock inglese come gli Arcane Roots e i primi Biffy Clyro. Negli ultimi anni invece gli artisti che più ci hanno influenzato sono i Verdena, Bon Iver e Pinegrove, per citarne alcuni.

È uscito da poco il singolo “Murphy”, quale storia ci racconta?
“Murphy” è una canzone semplice, scritta di getto in sala prove come avveniva agli inizi, senza troppi fronzoli: suonare e sudare. Il testo ruota attorno alla famosa legge di Murphy, il paradosso pseudoscientifico per il quale se qualcosa deve andare storto, lo farà. Più precisamente è un invito a non avere aspettative riguardo agli eventi della vita, perché comunque andranno, nel bene e nel male saranno sempre diversi dalle aspettative, e quindi spesso deludenti.

A fine mese è prevista la pubblicazione dell' album paure/verità, senza svelare troppo vince la paura o la verità nella vostra musica?
Sono entrambi elementi che combattono e coesistono nella nostra musica. I testi delle canzoni sono spesso esorcizzazioni di pensieri latenti. La paura di sentirsi soli e l’ansia del futuro sono sicuramente due tematiche importanti dell’album, dovute forse anche al periodo che abbiamo vissuto negli ultimi due anni. La cosa straordinaria è che le stesse paure se vengono accettate come verità diventano un punto di forza sul quale fondare la propria identità. Se ne potrebbe parlare per giorni, ma in breve il titolo dell’album arriva da queste riflessioni, sviluppate a posteriori della scrittura dei brani.

La vostra Torino musicale e non.
La nostra Torino è fatta di club, circoli Arci e giovani associazioni che propongono musica dal vivo sempre nuova. È fatta di serate rock, techno, cantautorali e di scene che si uniscono e decidono di collaborare e supportarsi a vicenda, anche se mai abbastanza. Servirebbero sicuramente più locali per soddisfare tutti i progetti che gravitano in città. In generale ciò che amiamo della nostra città sono le numerosissime proposte culturali (non solo musicali, basti pensare a quanto sia florido il mese di Novembre con tutta l'Art Week) che sono anche stimolo e fonte di ispirazione per progetti futuri.

News, live in programma, appuntamenti.
Ciò che possiamo annunciare al momento è l'evento che si terrà all’ OFF TOPIC il 20 novembre, in cui suoneremo dal vivo in anteprima tutto il disco, una settimana prima dell'uscita, prevista invece per il 26 novembre. Non sarà un concerto aperto, ma una serata speciale riservata a chi deciderà di supportarci preordinando via mail (atlanteofficial@gmail.com) o scrivendoci un messaggio su Instagram (@atlante_official) il vinile o le t-shirt a disposizione. I concerti veri e propri riprenderanno da dicembre e, dopo due anni di stop, speriamo di non smettere di farli.

Federica Monello

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium