/ Cronaca

Cronaca | 10 gennaio 2022, 20:30

Lanciò ordigni contro il cpr: obbligo di dimora per un 38enne

L'uomo era stato fermato anche ad agosto 2021 perché trovato in possesso di 7 candelotti ad alto contenuto esplosivo

il cpr di Torino

il cpr di Torino

Il Tribunale di Ivrea ha imposto l'obbligo di soggiorno a monastero di Lanzo per un trentottenne finito nei guai un anno fa per aver lanciato degli ordigni contro il cpr di Torino nel corso di una manifestazione di area anarchica.

L'uomo era stato fermato anche ad agosto 2021 perché trovato in possesso di 7 candelotti ad alto contenuto esplosivo. Nelle ultime settimane, il 38enne più di una volta si è presentato in ritardo per la firma in caserma a Lanzo ed è stato nuovamente segnalato perché in possesso di un coltello. Con l'obbligo di soggiorno dovrà rimanere a casa dalle 21 alle 7.

redazione

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium