/ Attualità

Attualità | 25 maggio 2022, 14:07

Il Mauriziano salva la vita anche al pianeta: è il primo ospedale in Italia con colonnine di ricaricare per mezzi elettrici

Installate all'uscita del Pronto Soccorso, in collaborazione con Novo Nordisk. Dall'Acqua: "Diamo un messaggio con effetti concreti". Foglietta: "Obiettivo 400 colonnine in città"

Il Mauriziano salva la vita anche al pianeta: è il primo ospedale in Italia con colonnine di ricaricare per mezzi elettrici

Salute e ambiente. Guardando alle persone, ma anche al pianeta. Su questo principio si fonda “Electric Path”, il nuovo progetto di sostenibilità ambientale che vede il Mauriziano come primo ospedale italiano dove saranno installate colonnine di ricarica per veicoli elettrici.

Presso la zona all'esterno del Pronto Soccorso si possono dunque trovare le infrastrutture per la ricarica dei veicoli elettrici (IDR) realizzata da Novo Nordisk nell’ambito del progetto internazionale Circular for Zero. "Vogliamo dare un messaggio alle persone, compreso il nostro personale - dice il direttore generale dell'ospedale, Maurizio Dall’Acqua - per superare la resistenza al passaggio tra motore termico e quello elettrico. E adesso anche l'ospedale potrà dotarsi di veicoli elettrici".

Ricarica per lavoratori, ma anche accompagnatori dei pazienti

La risorsa permette una ricarica rapida da 22Kw e sarà utilizzabile da chi lavora in ospedale ("magari durante il turno di lavoro", dice Dall'Acqua), ma anche dagli accompagnatori dei pazienti ospitati al Mauriziano. La struttura sanitaria non dovrà sostenere costi per questo servizio. Gli automobilisti pagheranno la ricarica come oggi pagano un rifornimento.

Vogliamo aumentare ancora le strutture per la ricarica

"Sono le prime colonnine di questo genere all'interno di un ospedale - aggiunge l'assessore alla Transizione ecologica e digitale, Innovazione, Ambiente, Smart City della Città di Torino, Chiara Foglietta - e al momento abbiamo cento punti di ricarica in tutta la città, con due accessi ciascuno e quindi 200 ricariche potenziale. Speriamo che presto nuovi operatori possano farsi avanti per garantire alla cittadinanza il servizio di ricarica a chi pensa di comprare un'auto elettrica. Il traguardo è di 400 colonnine".

Massimiliano Sciullo

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium