ELEZIONI REGIONALI
 / Eventi

Eventi | 08 giugno 2022, 06:00

Trentennale stragi di mafia: al via la rassegna "Il Coraggio di Emanuela"

Rassegna di spettacoli, eventi culturali e teatrali e una tavola rotonda con la famiglia Borsellino per ricordare, comprendere, trasmettere. Al cinema teatro Maffei, dal 9 al 12 giugno

Trentennale stragi di mafia: al via la rassegna "Il Coraggio di Emanuela"

Trent’anni fa si sono consumate le stragi di Capaci e via D’Amelio. Sono stati tra gli anni più tragici della storia italiana, ma anche un momento in cui l'Italia ha aperto gli occhi di fronte al fenomeno mafioso. Il tempo trascorso non ha fermato la forza della giustizia e l'energia nel coltivare la memoria: "Li hanno uccisi barbaramente, ma non si sono accorti che erano semi", per parafrasare la frase che si può leggere sull'albero dedicato a Giovani Falcone, in via Notarbartolo.

"Oggi è importante raccontare agli adulti, ma anche alle nuove generazioni quanto di positivo la storia ci ha lasciato e trasmesso, oltre alle tragedie accadute: le storie di coraggio e di dedizione che ci sono dietro le scelte dei giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, delle loro mogli e degli uomini e donne della scorta che hanno perso la vita che con loro. La speranza, il senso del dovere, il coraggio e la fiducia sono il lascito e l’eredità che questo trentennale vuole celebrare, affinché non sia una ricorrenza di morte e sconfitta, ma l’anniversario della nuova consapevolezza etica e legale che il Paese ha ritrovato dal 2012". Eleonora Frida Mino, autrice e attrice teatrale della legalità, dedica un’intera rassegna teatrale al Trentennale delle stragi di Capaci e via D’Amelio, organizzando una rassegna dal 9 al 12 giugno al Cinema Teatro Maffei, ricca di appuntamenti multiculturali e tout public.

Non soltanto spettacoli teatrali, ma anche e tavole rotonde con ospiti d’eccellenza, dibattiti, letture e show cooking. A corollario una serie di reading, anticipati lo scorso 23 aprile alla libreria Belgravia per Torino Che Legge, nella Giornata Mondiale del libro, con la lettura di “Io, Emanuela, agente della scorta di Paolo Borsellino”, romanzo di Annalisa Strada, Einaudi Edizione; e che termineranno il 27 settembre sempre alla Belgravia con “Tutti gli uomini del Generale", libro di Fabiola Paterniti, Melampo Edizione, nel giorno della quarantesima ricorrenza dell’assassinio del Generale Carlo Alberto Dalla Chiesa.

Il progetto del Trentennale ha proprio questa mission: proseguire quel cammino di cultura della legalità, attraverso ognuno degli appuntamenti in calendario, per giungere al debutto dello spettacolo su “Emanuela Loi, la ragazza della scorta di Paolo Borsellino”. Se nel 2012 era stato Giovanni Falcone il simbolo di tutta la rassegna dedicata al Ventennale, quest’anno è stata scelta Emanuela Loi. simbolo di coraggio, ma anche prima donna di una scorta a morire in servizio. Lo spettacolo, infatti, affronta anche la questione della parità di genere; a partire dalla scelta della Loi di intraprendere una carriera all’epoca considerata prettamente maschile, fino ad arrivare allo stesso staff di persone che hanno lavorato al Trentennale, prevalentemente composto da donne. Sarà presente Claudia Loi, sorella di Emanuela.

Per informazioni: www.eleonorafridamino.com/progetti/il-coraggio-di-emanuela/

Daniele Angi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium