/ Moncalieri

Moncalieri | 11 novembre 2022, 19:59

I nuovi T-red di Moncalieri fanno strage: 100 multe al giorno

I risultati dopo la prima settimana di attivazione: il passaggio di corso Roma è quello più sanzionato da chi brucia il rosso

foto di archivio

I nuovi T red di Moncalieri fanno strage: 100 multe al giorno (foto di archivio)

I nuovi T Red di Moncalieri stanno facendo strage (di multe) per coloro che bruciano il rosso. Sono un centinaio le multe che mediamente i nuovi impianti stanno registrando ogni giorno sui tre punti in cui sono state posizionate le telecamere: in corso Roma angolo corso Trieste (che al momento guida la classifica delle sanzioni), su strada Revigliasco all’altezza della chiesa di Testona e all’incrocio con strada Genova e via Tenivelli.

Cento multe di media ogni giorno

Dopo gli annunci dei mesi scorsi gli impianti sono stati accesi in via sperimentale lo scorso 22 ottobre in modo da testarne il corretto funzionamento, per poi entrare in funzione il 4 novembre, e da questa giornata le violazioni vengono verbalizzare ed inviate ai trasgressori.

Ma come sono andati i primi giorni? Il passaggio più critico si è rilevato corso Roma, in direzione Borgo Mercato, al semaforo davanti al complesso commerciale che ospita un supermercato e un centro fai da te. Insomma, chi procede diritto e non chi si dirige sotto la sopraelevata.

Corso Roma il punto più sanzionato

Un incrocio ben visibile, in cui anche in passato non era infrequente vedere delle vetture passare nonostante il rosso, ma oggi chi sgarra si ritrova ad essere immortalato nelle fotografie della polizia locale con conseguente sanzione, che va da un minimo di 167 euro ad un massimo di 655; e, nelle ore notturne (dalle 22 alle 7) l’importo va da 200 a 646 euro. In più, c’è la decurtazione di sei punti dalla patente di guida.

Meno multe rispetto a viale del Castello

Un dato comunque inferiore al debutto del T Red in viale del Castello, dove nel primo mese di servizio erano state elevate circa seimila sanzioni, vale a dire 200 al giorno. A cinque anni di distanza  quel semaforo continua comunque a 'mietere vittime', tra coloro che bruciano il rosso: con le multe che si sono assestate ad una ventina nell'arco delle 24 ore.

Massimo De Marzi

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium