/ Attualità

Attualità | 13 febbraio 2024, 10:00

Corso Belgio, Lo Russo risponde al Comitato: "Si è superato il limite, dobbiamo intervenire"

La replica ai manifestanti che hanno bloccato la rimozione dei 17 alberi classificati a rischio caduta scendendo in strada con pentole e bicchieri

albero tagliato con nastro rosso e bianco

Il sindaco Lo Russo replica ai manifestanti che hanno interrotto i lavori in corso Belgio

Il sindaco Stefano Lo Russo ha risposto ai manifestanti che ieri hanno protestato per l'abbattimento degli alberi di Corso Belgio. Dopo che il comitato 'Salviamo gli alberi' nei mesi scorsi è riuscito a sospendere gli interventi di riqualificazione del viale grazie alla causa in corso in tribunale, il Comune ha valutato come a rischio caduta 17 alberi e ha iniziato i lavori per la rimozione. I residenti contrari, però, hanno bloccato gli operai protestando, scendendo in strada con pentole e coperchi.

"Dieci che protestano non sono nemmeno residenti"

Questa mattina, sulle frequenze di ToRadio, il sindaco ha commentato l'intervento dei manifestanti. "Non sono residenti - ha dichiarato -, ma un gruppo di dieci manifestanti che nemmeno risiede in Corso Belgio. Sono abbastanza contrariato perché gli alberi sono classificati a estrema pericolosità di caduta, anche le foto stanno a dimostrare che lì non possono stare. Si tratta di pubblica incolumità e interesse pubblico e noi abbiamo il dovere di intervenire di fronte a quegli alberi per le persone che ci passano, per i bambini che ci giocano. Non c'entra con l'intervento di riqualificazione dell'area ma da sindaco devo rendere sicura la zona, si è superato il limite e noi non possiamo fare altro che intervenire".

Francesco Capuano

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A FEBBRAIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium