/ Economia e lavoro

Economia e lavoro | 04 marzo 2024, 20:12

Lavoratori torinesi della logistica, trovato l'accordo: riprendono le attività

Dopo aver ricevuto rassicurazioni che i 450 lavoratori della BRT coinvolti riceveranno presto il tfr, i sindacati hanno annunciato la fine dello sciopero

Lavoratori torinesi della logistica, trovato l'accordo: riprendono le attività

Lavoratori torinesi della logistica, trovato l'accordo: riprendono le attività

Si è concluso positivamente l’incontro tenutosi nel pomeriggio odierno in Prefettura in merito alla vertenza concernente i lavoratori impegnati presso gli stabilimenti BRT siti nell’area metropolitana torinese, oltre 450 dipendenti distribuiti nei 5 siti produttivi presenti in questo territorio.

La vertenza, che ha portato anche, da parte di taluni lavoratori, al blocco delle attività lavorative presso gli stabilimenti coinvolti, aveva ad oggetto ventilate difficoltà concernenti il versamento del TFR ai medesimi dipendenti, a seguito di un avvicendamento delle aziende interessate dall’appalto delle attività della logistica. Hanno partecipato all’incontro i rappresentanti dell’Inps e delle OO.SS. UIL Trasporti e FILT-CGIL, nonché i vertici delle società interessate, BRT, Samag Holding Logistic spa, Alba srl e Consorzio Metra.

Al termine della riunione, avendo ricevuto ampie ed esaustive rassicurazioni in merito alla prossima erogazione del TFR da parte dell’Inps a favore dei circa 455 lavoratori, le organizzazioni sindacali hanno confermato la chiusura positiva della vertenza e la regolare ripresa delle attività produttive. Il Prefetto ha sottolineato la disponibilità delle parti e la concorde volontà di comporre la vertenza, auspicando la ripresa delle attività in un quadro di rinnovata fiducia e dialogo.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A APRILE?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium