ELEZIONI REGIONALI
 / Attualità

Attualità | 16 aprile 2024, 16:12

Festa dei Vicini, aperte le iscrizioni per l'edizione 2024

L’iniziativa in calendario sabato 25 e domenica 26 maggio

Festa dei Vicini, aperte le iscrizioni per l'edizione 2024

Festa dei Vicini, aperte le iscrizioni per l'edizione 2024

Sono aperte le iscrizioni alla Festa dei Vicini, in programma sabato 25 e domenica 26 maggio 2024, l’iniziativa con cui la Città di Torino e l’Agenzia Territoriale per la Casa del Piemonte Centrale aderiscono alla Giornata Europea dei Vicini, nata a Parigi nel 1999.

Un appuntamento ormai consolidato, sospeso solo nel 2021 a causa della pandemia da Covid-19, che quest’anno giunge alla sua tredicesima edizione e che si propone di rafforzare il senso di comunità e di mutuo aiuto, promuovendo le buone relazioni di vicinato e rinforzando i legami di prossimità e di solidarietà sociale.

Chi vorrà aderire - con i propri vicini di casa, il condominio, l’associazione, il comitato inquilini o il proprio esercizio commerciale - potrà organizzare un momento di convivialità: un pranzo, una cena, ma anche un aperitivo o una merenda, accompagnati da musica, spettacoli dal vivo o altre forme di intrattenimento a proprio piacere. Le iniziative concorreranno a formare il programma della Festa, che nella sua ultima edizione ha contato su oltre 70 occasioni di ritrovo e divertimento.

Per aderire, in modo semplice e gratuito, è possibile scaricare i moduli alla pagina http://www.comune.torino.it/festadeivicini e inviarli compilati entro il 30 aprile all’indirizzo email festadeivicini@comune.torino.it.

Dopo l’esperienza positiva dello scorso anno, anche per il 2024 l'invito è esteso alle scuole, con l’obiettivo di coinvolgere in un momento di condivisione e di partecipazione attiva, le alunne, gli alunni e le loro famiglie.

La Festa dei Vicini è patrocinata dalla Città di Torino attraverso le Circoscrizioni, insieme a Federcasa Piemonte e Atc del Piemonte Centrale. Gli enti promuovono e sostengono gli organizzatori degli appuntamenti, che potranno svolgersi in piazze, strade e giardini pubblici, nei cortili dei condomini privati o di edilizia popolare e nelle Case del quartiere. A questi potranno aggiungersi, come avvenuto sempre più negli ultimi anni, esercizi commerciali, oratori e associazioni di estrazione laica o confessionale.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A MAGGIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium