/ Attualità

Attualità | 20 aprile 2024, 06:52

“Oltre la vista, Oltre la SLA”: la corsa per la ricerca nel segno dell’inclusione

Appuntamento domani, domenica 21 aprile, al Parco Michelotti con la manifestazione podistica organizzata dall'Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti

“Oltre la vista, Oltre la SLA”: la corsa per la ricerca nel segno dell’inclusione

“Oltre la vista, Oltre la SLA”: la corsa per la ricerca nel segno dell’inclusione

C’è una corsa molto speciale, che fa dell’inclusione e dell’impegno solidale i propri punti di forza. È “Oltre la vista, oltre la SLA”, manifestazione podistica non competitiva, organizzata dalla Polisportiva dell’UICI (Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti) di Torino Onlus, a sostegno della ricerca medica. Quest’anno la corsa, giunta alla 19esima edizione, si svolge domani, domenica 21 aprile (dalle ore 9.30), nella splendida cornice del Parco Michelotti

Come il suo nome rivela, la manifestazione “Oltre la vista, oltre la SLA”, organizzata in memoria dell’atleta Piero Mallen (volontario e amico della Polisportiva), nasce con un doppio obiettivo: superare le barriere culturali (infatti persone con e senza disabilità visiva corrono e camminano insieme, fianco a fianco e in perfetta sintonia), ma anche sostenere la ricerca contro la SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica). Sì, perché l’intero ricavato, al netto delle spese, viene donato al CRESLA (Centro Regionale Esperto per la ricerca sulla SLA) della Città della Salute di Torino, un polo d’eccellenza a livello europeo. Tenendo fede a una promessa rinnovata negli anni, la Polisportiva ha donato finora al gruppo di ricerca coordinato dal prof. Adriano Chiò più di 81.000 .

«Nel tempo cambiano alcuni aspetti organizzativi – osserva Ivano Zardi, presidente della Polisportiva UICI Torino – Quest’anno, ad esempio, data l’inagibilità del Parco del Valentino, che abitualmente ci ospitava, abbiamo optato per il bellissimo Parco Michelotti. Quello che non cambia, però, è il significato della manifestazione. Ancora una volta, grazie anche a tantissimi amici e sostenitori, dimostreremo che lo sport, quando è vissuto con autenticità e spirito di squadra, può superare tante barriere, fisiche e culturali».

La corsa è aperta a tutti: c’è posto per chi corre, come per chi cammina. È possibile partecipare come singoli, ma anche in gruppo, con una società sportiva: la squadra più numerosa sarà premiata con il Trofeo Piero Mallen. Sono previsti due diversi percorsi tra cui scegliere, in base alla propria forma fisica (entrambi, comunque, sono molto accessibili): quello più lungo è di 10 km, mentre la versione accorciata misura 5 km. Uno speciale itinerario (con partenza alle 10.45) è riservato ai più piccoli e sono ben accetti anche gli amici a 4 zampe. Ai primi 1.200 iscritti è garantito il pacco gara con maglietta ufficiale.  Sono in palio anche alcuni premi a estrazione, tra cui week-end per due persone in Valle d’Aosta.

È possibile iscriversi direttamente il giorno dell’evento (per questioni logistiche si raccomanda di presentarsi entro le h. 9.00), oppure, con anticipo, attraverso l’App Satispay (inquadrando il codice QR presente sulla locandina) o dal link www.retedeldono.it/oltre-la-vista-oltre-la-sla-2024. Le quote di partecipazione che, lo ricordiamo, serviranno a sostenere la ricerca contro la SLA, sono di 15 € per gli adulti, 5 € per i bambini sotto i 14 anni, 5 € per gli amici a 4 zampe. La manifestazione è realizzata con il patrocinio della Città di Torino, delle Circoscrizioni 7 e 8, e del CIP (Comitato Italiano Paralimpico) del Piemonte.

comunicato stampa

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A LUGLIO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium