/ Cronaca

Cronaca | 25 ottobre 2019, 12:58

Sciopero generale, i lavoratori sfilano per Torino: “Sfruttati, non abbiamo governi amici” (FOTO e VIDEO)

I lavoratori torinesi aderiscono allo sciopero generale: in piazza: educatori, operai, operatori sanitari e delegazione immigrati

Sciopero generale, i lavoratori sfilano per Torino: “Sfruttati, non abbiamo governi amici” (FOTO e VIDEO)

Da Porta Nuova a piazza Vittorio, in un interminabile corteo che tocca alcuni punti simbolici come il Miur, il consiglio regionale e il rettorato: scendono in piazza i lavoratori precari torinesi. 

Oggi, giornata di sciopero generale, sono circa 500 i lavoratori CUB riunitisi e partiti per un corteo che, da piazza Carlo Felice, è transitato in corso Vittorio Emanuele, corso Re Umberto, piazza Solferino, via Pietro Micca, piazza Castello, via Po per terminare in piazza Vittorio.

Diverse le categorie che hanno scelto di scendere in strada a manifestare il loro dissenso: dai dipendenti della scuola a quelli comunali, passando per i rappresentanti del commercio e la delegazione immigrazione, oltre i dipendenti della sanità. Al grido di “prima gli sfruttati” e “non abbiamo Governi amici” i manifestanti, scortati dalla polizia, hanno paralizzato il traffico tra le 10.30 e le 13 circa.

Le ragioni della mobilitazione? Trattandosi di uno sciopero generale, molteplici. “Siamo scesi in piazza per il blocco dei salari, che con un conseguente aumento del costo dei servizi genera tagli di reddito” spiega Stefano Capello, coordinatore provinciale Cub, che ha ribadito come sia sempre il lavoratore a subire le regole dettate dalla società. “Protestiamo anche contro il decreto Salvini che istituisce una serie di minacce tipo il carcere, che impediscono o scoraggiano le mobilitazioni dei lavoratori” conclude il rappresentante CUB.

La manifestazione, oltre a paralizzare il traffico nei tratti interessati per tre ore circa, si è svolta senza momenti di tensione. Durante il corteo, più rappresentanti delle categorie scese in piazza hanno improvvisato comizi per spiegare ai lavoratori e ai torinesi le ragioni che li hanno spinti ad aderire allo sciopero generale.

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium