/ Cronaca

Cronaca | 29 novembre 2019, 10:16

“Per il nostro futuro noi lottiamo”: lo sciopero dei Fridays for Future paralizza Torino [FOTO e VIDEO]

Tre cortei differenti convergono in piazza Castello: strade bloccate e migliaia di giovani in sciopero contro il Black Friday

“Per il nostro futuro noi lottiamo”: lo sciopero dei Fridays for Future paralizza Torino [FOTO e VIDEO]

Ore 12.08
Prima di arrivare in centro, la manifestazione ha fatto sosta davanti all’ufficio scolastico regionale. La richiesta? Inserire tra gli argomenti di studio una materia ad hoc sulla sostenibilità ambientale.



Ore 11.48

Durante il percorso i manifestanti hanno poi provato a raggiungere un secondo obiettivo sensibile: la sede di Confindustria. Il corteo è stato bloccato in corso Galileo Ferraris angolo corso Vittorio Emanuele da un cordone di polizia.



Ore 11.19

Tanta la curiosità tra i residenti e commercianti, usciti sui balconi e in strada   per il passaggio del corteo. I manifestanti hanno rivolto loro il più classico dei cori “scendi giù, scendi giù, manifesta pure tu”.

Arrivati sotto il grattacielo Intesa Sanpaolo, i ragazzi di Greta hanno dato vita a un’azione dimostrativa, buttando del carbone davanti all’ingresso del palazzo sede della banca. “No ai combustibili” lo slogan urlato dai giovani, che dopo dieci minuti si sono rimessi in marcia in direzione piazza Castello.


Ore 10.10
I giovani di Fridays for Future tornano in piazza e Torino, in parte, si ferma con loro. Sono in migliaia i ragazzi che questa mattina, da tre punti differenti della città, sono partiti in direzione piazza Castello per il quarto sciopero globale per il clima.

 

Il tema di questa quarta edizione? Bloccare il Black Friday, considerato dai ragazzi massima espressione del consumismo eccessivo. “Contestiamo quello che da un anno diciamo, basta a questo sistema distruttivo. Vogliamo un futuro e bloccheremo per la quarta volta consecutiva la città” è l’urlo che si leva dal corteo partito da piazza Bernini. 




Tre, come detto, i cortei che si snodano per la città con partenza piazza Bernini, Dante e Campus Luigi Einaudi. Circa 1500 i ragazzi partiti da piazza Bernini, 400 da corso Dante e un migliaio dal Campus.

I giovani si uniranno poi in piazza Castello, per un presidio continuo in via Roma. La via dello shopping. Chiuse dalla polizia municipale le vie e i corsi del percorso verso piazza Castello, con i ragazzi scortati dalla polizia. Particolare attenzione ad alcuni obiettivi sensibili come la Regione e il grattacielo Intesa Sanpaolo, nonostante i ragazzi di Fridays abbiano più volte chiesto una manifestazione pacifica.

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

MoreVideo: le immagini della giornata

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium