Elezioni comune di Torino

 / Viabilità e trasporti

Viabilità e trasporti | 04 agosto 2021, 18:32

Stop alla pedonalizzazione di piazza Antonicelli, la carica delle 328 firme: “Il Comune ci ripensi”

Commercianti e residenti depositeranno domani le firme all’Urp. Dal Comune, per il momento, nessun ripensamento nonostante le pressioni della Circoscrizione 1

Stop alla pedonalizzazione di piazza Antonicelli, la carica delle 328 firme: “Il Comune ci ripensi”

Se il sollevamento popolare contro la pedonalizzazione di piazza Antonicelli dovesse essere associato a un celebre film, “300” sarebbe la pellicola ideale per descrivere la situazione nel borgo Juvarriano. Con una differenza: al posto dei guerrieri spartani armati di spade, a Torino vi sono i commerciati muniti di penna. Sono infatti 328 le firme raccolte da residenti e negozianti per convincere il Comune a interrompere immediatamente la sperimentazione della pedonalizzazione davanti al Polo del ‘900.

La discussa pedonalizzazione 

Una reazione forte a una pedonalizzazione che giorno dopo giorno, con il passare del tempo, è stata sempre meno compresa e capita da un quartiere che ora si ritrova tagliato a metà, con via del Carmine chiusa, pochi eventi e parecchi problemi di viabilità. Inizialmente Circoscrizione 1 e alcuni commercianti avevano provato a vivere la sperimentazione come un’opportunità, ma il venire meno di certe promesse ha fatto sì che il fronte del “no” diventasse sempre più ampio e compatto.

Il dietrofront della Circoscrizione e il silenzio del Comune 

Nelle scorse settimane, con un dietrofront, la Circoscrizione aveva inviato al Comune alcune indicazioni per migliorare la situazione. Una su tutte? Riaprire via del Carmine, lasciando pedonalizzate solo le due aree laterali di piazza Antonicelli. Da Palazzo Civico però non vi era stata alcuna apertura e solo silenzio. Ecco perché, nonostante il periodo estivo, commercianti e residenti si sono attrezzati e hanno raccolto firme nelle case e nei negozi, al fine di chiedere lo stop immediato di una pedonalizzazione che altrimenti proseguirebbe fino a ottobre.

Dichiarazione Alberto De Reviziis

Critico, soprattutto nelle tempistiche con cui è stata imposta la sperimentazione Alberto De Reviziis, promotore della raccolta firme: “Hanno agito come dei ladri che quando devono svaligiare un appartamento  aspettano il momento più opportuno per colpire indisturbati. 

Hanno operato una pedonalizzazione sperimentale in piena estate con le scuole chiuse e con la maggior parte dei residenti e dei commercianti che di lì a poco se ne sarebbero andati in ferie. Non è difficile immaginare perché abbiano scelto l'estate per fare questa "sperimentazione", per incontrare meno dissenso possibile e far passare la pedonalizzazione come una cosa riuscita. Ma non hanno fatto i conti con la nostra determinazione, in poco più di un mese abbiamo tirato su un comitato spontaneo, creato un gruppo fb, portato l'associazione dei commercianti del centro storico (inizialmente divisa) a ricompattarsi e a chiedere la sospensione immediata della pedonalizzazione”.

Anche la Circoscrizione 1 ha dovuto certificare il fallimento di questa scelta e ha scritto una lettera all'assessora Lapietra chiedendo di rivedere il progetto. Ora a tutto questo ci aggiungiamo anche queste 328 firme raccolte in meno di 4 settimane in pieno mese di luglio, firme che sarebbero state molte di più se avessimo voluto aspettare settembre con il ritorno dei residenti e con la riapertura delle scuole, ma abbiamo preferito non aspettare. Ora la sindaca e l'assessora continueranno a fare orecchie da mercante? In tal caso passeremo ad azioni più eclatanti, ci sono già dei residenti che invocano dei sit-  in e delle occupazioni della piazzetta. Davvero vogliono arrivare alla rottura totale con il quartiere in periodo di campagna elettorale? Noi siamo pronti”, conclude De Reviziis.

Le firme, depositate oggi all’Urp, riusciranno a far cambiare idea al Comune? Residenti e commercianti, agguerriti, sembrano essere pronti all’ultima “battaglia” per la riapertura di via del Carmine e la conseguente fine di una pedonalizzazione mai davvero accettata dal quartiere.

Andrea Parisotto

Google News Ricevi le nostre ultime notizie da Google News SEGUICI

Ti potrebbero interessare anche:

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium