/ Moncalieri

Moncalieri | 03 ottobre 2021, 12:25

Areté, a Moncalieri un nuovo spazio dedicato al teatro e ai giovani

Corsi per bambini e adulti, creazione spettacoli, workshop per una fucina creativa dedicata allo spettacolo

areté moncalieri

Areté, a Moncalieri un nuovo spazio dedicato al teatro e ai giovani

E' nato un nuovo spazio artistico dedicato al teatro proprio alle porte di Torino, a poco più di due minuti a piedi dalla fermata della metro Bengasi. A Moncalieri, in via Monte Bianco 29, c'è un nuovo polo, una fucina creativa dedicata al teatro. E’ la casa della compagnia teatrale Areté e porta il suo stesso nome.

Workshop, appuntamenti e produzioni

Nasce con l'obiettivo di diventare il luogo aggregante di tutte le attività finora svolte in maniera “itinerante” da questa giovane compagnia che, a Torino, organizza anche la rassegna “(Non) rassegnamoci” al Q77 di corso Brescia. Ospita, dunque, i corsi di teatro: base e intermedio per adulti, più quello pensato per bambini tra i 6 e i 10 anni. Ma Areté a Moncalieri sarà anche casa per la creazione di tutte le produzioni teatrali, attualmente in tournée con “Più vera del vero”, “Il cadavere” e “Il bar delle ombre”.

Nella nuova sala di Moncalieri - di oltre cento metri quadrati - ci sarà inoltre possibile organizzare diversi workshop teatrali tenuti da professionisti. "Per ultimo, ma non meno importante, la nuova sede concretizza la necessità di creare uno spazio in cui teatro e cultura sono al primo posto: un luogo che possiamo chiamare casa e che possa diventare un riferimento, uno spazio culturale per la città di Moncalieri e non solo", dice Andrea Zuliani, presidente di Areté.

Dal 6 ottobre il via ai corsi

Per quanto concerne i corsi, ottobre prevede una serie di lezioni di prova gratuite. Per i bambini, sono in calendario il 6, 13 e 20 ottobre con partenza corso il 27 ottobre e saggio finale a fine anno. Il 5, 6, 12, 13, 19 e 20 gli incontri gratuiti per gli adulti: maggiori informazioni su www.areteteatro.com.

Areté deriva dal greco e significa “virtù”. In origine simboleggiava la capacità di qualsiasi cosa, animale o persona di assolvere bene il proprio compito. "Per noi, rappresenta l’impegno costante nell’espletare il potere culturale, artistico, umano e aggregante del teatro", ha spiegato il presidente Zuliani.

Massimo De Marzi

TI RICORDI COSA È SUCCESSO L’ANNO SCORSO A GIUGNO?
Ascolta il podcast con le notizie da non dimenticare

Ascolta "Un anno di notizie da non dimenticare" su Spreaker.

WhatsApp Segui il canale di TorinOggi.it su WhatsApp ISCRIVITI

Prima Pagina|Archivio|Redazione|Invia un Comunicato Stampa|Pubblicità|Scrivi al Direttore|Premium